Mono no Aware

Stampa/PDF

La Galleria SpazioFarini6 giovedì 17 novembre, con la mostra "Mono no Aware: il Pathos delle Cose", di Studio Pace10 – Monica Scardecchia e Gianfranco Maggio - sarà teatro di parte dell'evento Japan My Love in occasione delle celebrazioni per centocinquanta di rapporti tra Italia e Giappone, organizzato dal Maroncelli District di cui la galleria fa parte.

Mono no aware, è un termine giapponese usato per descrivere la cosapevolezza della transitorietà delle cose ed il lieve senso di rammarico che comporta il loro trascorrere, un sentimento ineffabile, dolce e allo stesso tempo struggente, che ritroviamo appunto nei lavori presentati qui a Spaziofarini6.

Una selezione di lavori che caratterizzano la ricerca artistica degli ultimi sei anni di Studio Pace10, un'indagine la loro, che partendo dalla "materia fotografica" spesso sconfina in altri contesti artistici, un tentativo estremo di bloccare per sempre quell'attimo di bellezza. 

In mostra una quarantina di opere in particolare dei lavori "Inglobazioni", "Daily Beauty" e "Album- ricordi in conserva". "Inglobazioni" è una stratificazione di senso, che interroga circa la relazione tra l'oggetto e la sua proprietà: essenza, sostanza o apparenza, o anche la necessità psicologica dell' uomo di "salvare l'essere mediante l'apparenza". 

Un lavoro che pone domande anche sull'oggi, alla luce delle sempre più incalzanti rivoluzioni tecnologiche e delle pratiche di condivisione e diffusione dei social media.  

Stampa/PDF
Mono no Aware