Napoli: car sharing

Stampa/PDF

Su proposta dell'Assessore alla Mobilità  di Napoli Mario Calabrese, la Giunta ha approvato la proroga fino al 31 dicembre 2017 del progetto sperimentale di car sharing 'Ci.Ro. City Roaming'. Ciò consente ai cittadini di accedere agli incentivi riconosciuti dalI' iniziativa dei comuni per il Car Sharing (ICS) per incentivare la rottamazione degli autoveicoli privati e il ricorso al trasporto pubblico locale e al car sharing.

ICS, infatti, eroga 500 euro a favore di privati cittadini o titolari di aziende individuali che rottamano la propria auto,  rinunciando a possederne una per un anno, e si iscrivono al servizio di car sharing. L'incentivo, erogato attraverso una carta prepagata denominata ?car sharing card?, può essere utilizzato dai cittadini nell?arco temporale di un anno per usufruire di servizi di car sharing e/o per acquistare abbonamenti al trasporto pubblico locale gestito da ANM.

Le domande per l'ottenimento dell'incentivo devono essere presentate dai cittadini all'associazione 'Napoli città intelligente', che le trasmetterà ad ICS previa verifica della correttezza e della completezza dell?istanza. Le procedure per il rilascio della "car sharing card" verranno concluse entro 60 giorni dalla presentazione della domanda. ICS esaminerà le domande pervenute entro e non oltre il 31 ottobre 2017.

"Si tratta di una piccola ma significativa iniziativa per ridurre il numero di auto in città e, nel contempo, per rilanciare la politica di sharing mobility in città, così come previsto dal nostro Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Sulla base dell'interesse dei cittadini valuteremo le modalità per estendere questa tipologia di servizi, integrandoli con il trasporto pubblico di linea e con il servizio taxi" ha dichiarato Mario Calabrese  

Stampa/PDF
Napoli: car sharing