NAPOLI PER GAZA

Stampa/PDF
Il Comune di Napoli si muove in maniera solidale per dare un tangibile aiuto alla popolazione palestinese di Gaza sottoposta a bobardamenti e decimazioni dall'esercito israeliano in un' assurda azione di guerra in cui chi sta pagando è la sola popolazione civile; donne e bambini in primis.

Poichè l'acutizzarsi del conflitto da parte israeliana ha raggiunto livelli tali da impedire anche la libera circolazione degli aiuti sanitari la Giunta comunale napoletana , su proposta dell'Assessore  Fucito ha approvato una deliberazione per la pianificazione degli interventi da mettere in campo a sostegno del popolo palestinese.

Nell'immediato, un'opera costante di sensibilizzazione dell'opinione pubblica sulla questione palestinese promuovendo  una raccolta fondi per l'acquisto di farmaci e parafarmaci da inviare a Gaza.

Poi l'invito dell'Amministrazione comunale rivolto a tutti i dipendenti, anche delle società partecipate, di devolvere volontariamente, su un conto dedicato, il corrispettivo di un'ora di lavoro   per l'acquisto di farmaci e per supportare i medici volontari che si dichiarano disponibili a recarsi a Gaza a prestare la loro opera.

Infine,  con il coinvolgimento della Regione Campania e  del Ministero degli Esteri per organizzare diverse e mirate missioni umanitarie che possano continuare nel tempo per dare sostegno alla popolazione in Palestina.

Ecco l'IBAN  del cc bancario fornito dall'Ambasciata di Palestina a Roma per la raccolta fondi
Banca Unicredit - IBAN IT36 E 02008 05211 000021004086
CAUSALE Emergenza sanitaria Napoli per Gaza
Stampa/PDF
NAPOLI PER GAZA