Napoli: quattro interventi per la città metropolitana

Stampa/PDF

La Giunta Comunale, su proposta dell’Assessore alla Trasparenza ed Efficienza dell’Azione Amministrativa, Alessandra Sardu, ha approvato l’Accordo di Collaborazione Istituzionale con Città Metropolitana. Tale accordo prevede un lavoro congiunto tra i due Enti affinché venga rafforzata, da parte delle Amministrazioni dell’area metropolitana, la capacità di utilizzo di soluzioni tecnologiche avanzate, con conseguente miglioramento dei servizi digitali erogati ai cittadini e alle imprese. L’Accordo prevede, tra l’altro, che la Città metropolitana svolga le funzioni di Centrale di Committenza per quattro interventi: servizi bibliotecari, patrimonio artistico e culturale, turismo e servizi per persone con esigenze speciali, gestione integrata dei programmi relativi ai Lavori Pubblici.

Nel panorama dei finanziamenti europei è stato creato uno specifico Programma operativo nazionale dedicato allo sviluppo urbano, il PON “Città Metropolitane 2014 – 2020” che, pur prevedendo una significativa concentrazione degli interventi nel territorio del Comune capoluogo, identifica nella Città metropolitana l’area territoriale di riferimento per le azioni legate all’Agenda digitale e di inclusione sociale.

Il Comune di Napoli, a cui è stata affidata la programmazione e l’attuazione degli interventi nell’ambito del PON Metro Città di Napoli, promuove gli interventi in ambito di Agenda digitale attraverso il finanziamento di 12 progetti - per un importo complessivo di € 13.355.518,60 – con l’obiettivo di realizzare una vera e propria piattaforma di servizi di “Smart City di area Metropolitana”, con servizi on-line pienamente interattivi e in forma omogenea per tutti gli Enti territoriali che aderiranno.

Stampa/PDF
Napoli: quattro interventi per la città metropolitana