Napoli Teatro: all'Augusteo un cartellone 2016/17 ricchissimo

Stampa/PDF

Si è svolta nel foyer dell'antico teatro Augusteo nel cuore del capoluogo partenopeo la conferenza stampa di apertura cartellone 2016/2017. Sala gremita da stampa e pubblico per scoprire le anticipazioni per la prossima stagione teatrale.

Dopo un breve intro da parte di Peppe Caccavale, che ha dichiarato: “Singolari produzioni eccellenti, continuano nel solco dell'innovazione. A noi interessa l'essenza più che la forma in se stessa. Per la costruzione di questo cartellone vi è stata una mega partecipazione da parte dell'intero staff, cercando di dare un unico colore, quello musicale, compreso un coinvolgimento da parte del pubblico”.

La famiglia Caccavale che quest'anno festeggia i 102 anni nel campo teatrale si dice entusiasta a portare sul vissuto palcoscenico artisti che gli stessi appassionati di teatro hanno chiesto di vedere o rivedere con il classico bigliettino da lasciato nella “cassetta dei suggerimenti”.

Il debutto è previsto per il 21 ottobre con un gradito ritorno, quello di Enrico Montesano in Il Marchese del Grillo, dal 4 novembre un tuffo nel passato con Tato Russo in Gran Cafè Chantant di Edoardo Scarpetta, dal 18 novembre uno spettacolo frizzante interpretato da Nancy Brilli in La Bisbetica, la bisbetica domata di William Shakspeare messa alla prova. Dal 9 dicembre Giampiero Ingrassia nel musical Cabaret. Mentre dal 20 dicembre Sal Da Vinci in Un italiano di Napoli con la regia di Alessandro Siani e l'ausilio comico di Davide Marotta e Lello Radice. La commedia musicale è una riflessione sulla nostra identità di napoletani, di italiani, di cittadini della Repubblica dei Sentimenti. Come afferma lo stesso cantante: “L'Italia non è uno stivale, ma un essere umano. Le città sono gli organi vitali. Milano potrebbe essere il cervello, Roma l'anima e Napoli il cuore”.

Dal 20 gennaio tocca a Massimo Ghini in Un'ora di tranquillità, il 3 febbraio un invito alla gioia e al divertimento canoro con Sister Act. Dal 17 febbraio sbarca a teatro dopo gli incassi al botteghino cinematografico Troppo Napoletano con la supervisione artistica di Alessandro Siani che dichiara: “Tra qualche settimana cominceremo i casting nelle piazze e andremo alla ricerca della nuova popolana, che sarà la protagonista della commedia”. Dal 3 marzo Serena Autieri in Diana &Lady D, con una profonda analisi verranno alla luce le due anime della principessa triste, regale e frustrata. Un inno alla donne, all'amore ma soprattutto alla libertà femminile spesso non prevista. Massimo Ranieri in scena dal 19 maggio termina il cartellone con una nuova versione delle sue grandi perfomances musicali.

Oltre i grandi artisti citati tanti appuntamenti fuori abbonamento che cominceranno prima dell'apertura cartellone, quali Bentornata Piedigrotta dal 16 settembre, La cage aux folles da cui fu tratto il film “Il vizietto”. Poi tre giorni di rassegna rock dal 27 settembre. Per i più piccini e amatori del genere lo spettacolo live di Masha e Orso dal 1 ottobre. Dal 6 ottobre la rassegna di arte moderna Artecinema mentre il 12 ottobre Red Bull Flying Bach, show mixato in genere classico e breakdance. Il 15 ottobre tocca ad un'icona internazionale ma nostrana, Peppino di Capri con un viaggio ricco di note e melodie “Una Musica Infinita”. Dal 6 dicembre Giuseppe Fiorello in Volare e dal 16 marzo Enrico Brignano in Evolushow.

Stampa/PDF
Napoli Teatro: all'Augusteo un cartellone 2016/17 ricchissimo