Nasce il Fondo Salute

Stampa/PDF

Sempre più italiani scelgono una copertura privata per le prestazioni sanitarie, Federcontribuenti: ''il SSN pur non essendo totalmente gratuito non permette l'accesso alle cure o alle visite specialistiche in tempi rapidi, ma il privato costa, e con gli attuali redditi sempre meno persone riescono ad accedere alle cure''. Nasce il Fondo Salute Federcontribuenti: ''visite specialistiche, esami diagnostici, esami di laboratorio, odontoiatria e accesso Pronto Soccorso con copertura della spesa per ticket''.

L'importanza della prevenzione, l'importanza di visite immediate quando se ne ha necessità mal si sposano con i tempi biblici delle lunghe liste di attesa dell’attuale sistema e quando si può si ricorrere alla struttura privata con costi fino a 200 euro a visita: c'è chi specula sulla salute? ''Il problema non è la speculazione, ma il SSN che continua a subire tagli''.

Un costo per i cittadini e una perdita per l'Erario.

''Nel privato i medici talvolta non emettono fattura e se pensiamo che dopo una prima visita il medico invita il paziente ad ulteriori controlli presso il proprio studio capiamo come lo Stato e i cittadini perdano credibilità e denaro''.

E le polizze sanitarie?

Il numero di italiani che scelgono una polizza sanitaria cresce del 7,8% all'anno, ma Federcontribuenti è andata oltre garantendo una innovativa soluzione Sanitaria denominato Fondo Salute Federcontribuenti: di seguito alcune caratteristiche.

Area ricovero per i grandi interventi chirurgici fino a € 90.000,00;

Area terapie a seguito d’infortunio sino a € 600,00;

Area assistenza sanitaria domiciliare fino ad un massimo di € 1.000 per terapie mediche, medicazioni , riabilitazioni, prelievi;

Area Specialistica che comprende esami visite specialistiche, esami diagnostici o di laboratorio anche al solo scopo preventivo sino a € 7.000,00;

Area gravidanza e maternità € 700,00;

Area Tutela neonato € 10.000,00;

Area Odontoiatrica € 600,00.

Inclusa la copertura assicurativa Long Term Care che garantisce una rendita vitalizia nel caso in cui sopravvenga lo stato di non autosufficienza negli atti della vita quotidiana.

Una collaborazione tra Cesare Pozzo e Harmonie Mutuelle e Fondo Salute, che con la loro esperienza uniscono il concetto mutualistico italofrancese al concetto assicurativo e in accordo con le linee guida della Federcontribuenti, la quale ha sottoscritto solo ed esclusivamente per i propri associati una convenzione per un fondo non solo per le spese mediche ma, soprattutto per garantire il diritto alla salute e alle migliori cure con migliaia di strutture convenzionate e c'è dell'altro:

''abbiamo incluso anche un servizio di assistenza infermieristica a domicilio. L’associazione in questi mesi ha studiato per offrire una assistenza sanitaria di ottimo livello senza l'obbligo di sottoscrivere particolari questionari o moduli di difficile comprensione proprio perché a monte ci saremo noi a vigilare sulla convenzione''. E ancora: tutela del neonato per gli interventi sostenuti nel primo anno di vita per la correzione di malformazioni congenite per un massimale ad intervento di 10.000 euro.

''Stiamo dimostrando – conclude il Presidente Marco Paccagnella - non solo che è possibile garantire l'accesso alle cure e alla salute a tutti i cittadini italiani al di là del loro reddito, ma come migliorare l'efficienza del SSN eliminando gli sprechi, ampliando il numero delle strutture, abbassando i costi a carico dei malati ed eliminando l'evasione fiscale sistema radicato nelle strutture private''.

Stampa/PDF
Nasce il Fondo Salute