Negative Numbers e la società post sovietica

Stampa/PDF

Domani, 20 novembre, Negative Numbers è al Riff – Rome Indipendent Film Festival
per il concorso internazionale lungometraggi

Verrà presentato domani alle 20.30 al Nuovo Cinema Aquila (Roma) il film Negative Numbers di Uta Beria. Il film girato fra Georgia, Francia e Italia, esplora la società post sovietica. Il film racconta la vita in un centro di detenzione giovanile che introduce il rugby come attività speciale per lo sviluppo mentale e fisico dei detenuti. Il protagonista, Nika, si trova di fronte al dilemma di sacrificare la sua autorità tra i prigionieri in favore del sentimento di libertà personale.

Al Nuovo Cinema Aquila, saranno presenti per l’Ambasciata Georgiana in Italia anche l'Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario Konstantine Surguladze, il Primo Consigliere (Sezione Consolare) Tamta Rcheulshvili, il Primo Consigliere Sofia Kartsivadze, il Consigliere Natalia Magradze, il Funzionario Consolare Giorgi Gvelesiani, l’Assistente dell’Ambasciatore Nina Beradze e Lia Baratashvili.

BIOGRAFIA DEL REGISTA

Uta Berija è un regista e sceneggiatore cinematografico di 32 anni. Nel 2009 si diploma al Shota Rustaveli Theatre e alla film State University con una laurea in film e regia televisiva. Nel 2010 - 2011 frequenta il programma di sceneggiatura presso Shota Rustaveli Theatre e film State University e si diploma con un M.F.A. Degree. È autore dei cortometraggi “In The Rain” (2007) e “Tea” (2009), regista del videoclip “Broadlands 10”  (2011), co-sceneggiatore del lungometraggio “The Last Stroll” (2011) diretto dal candidato Oscar Zaza Urushadze. Uta Berija è autore anche del corto “Ferris Wheel” (2014) oltre ad aver diretto “Negative Numbers”.

Stampa/PDF
Negative Numbers e la società post sovietica