Non capisco.. Son profano!

Stampa/PDF

Sarà una serie di 9 lezioni-concerto per riscoprire la musica classica, un’arte oggi quasi dimenticata. La rassegna dal titolo “Non capisco.. Son profano!”, a cura dell’associazione musicale 'Classica Viva', si terrà dal 12 gennaio al 21 giugno 2019, presso laPalazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame a Milano (Largo Marinai d’Italia 1).

Il progetto, ideato e promosso da 'Classica Viva', si avvale del patrocinio del Comune di Milano e rientra nella stagione concertistica 2018/19 di Palazzina Liberty in Musica, il palinsesto coordinato dall’Area Spettacolo del Comune di Milano.

Tutti gli appuntamenti in programma sono a cura di Luca Ciammarughi e Stefano Ligoratti, nel duplice ruolo di pianisti e divulgatori. Oltre a questi importanti nomi della scena musicale non solo italiana, la rassegna vedrà la partecipazione dell’Orchestra sinfonica Classica Viva e di artisti-concertisti di grande esperienza, impegnati in un repertorio di musica classica altamente attraente e formativo per il pubblico.

Principale obiettivo delle lezioni-concerto è attrarre spettatori meno esperti e poco abituati alla grande musica, non di rado per una sorta di timore reverenziale nei confronti di una forma d’arte troppo spesso vissuta come elitaria, e fornire al tempo stesso specifici strumenti di conoscenza al pubblicopiù preparato, grazie alle competenze musicologiche dei curatori.

Il programma comprende concerti di musica da camera con organici variabili, dal solista (generalmente un pianista) a un gruppo cameristico di sei persone. Nel palinsesto è anche previsto un evento con l’Orchestra Sinfonica Classica Viva con due grandi Sinfonie.

Ogni appuntamento sarà un vero e proprio concerto, con l’esecuzione integrale delle opere proposte, e sarà preceduto da una breve introduzione, a cura del M° Luca Ciammarughi e del M° Stefano Ligoratti,  Co-Direttori artistici della rassegna, esperti e giovani pianisti e musicologi, e seguito da un brevedibattito con il pubblico, in modo da coinvolgerlo ed interessarlo il  più possibile.

"Intendiamo presentare la musica classica in modo giovane, nuovo e divulgativo, fresco e interattivo, pur senza cadere in banalizzazioni o distorsioni, in modo da coinvolgere il pubblico, formarlo, divertirlo e fargli amare questa forma d’arte che gli è spesso quasi sconosciuta" hanno spiegato i responsabili dell'associazione 'Classica Viva'.

Tutti i particolari, con date e programmi artistici, sono disponibili sul sito https://concerti.classicaviva.com, dal quale è anche possibile acquistare online abbonamenti all'intera rassegna e biglietti  per i singoli eventi.

Stampa/PDF
Non capisco.. Son profano!