Non trovo le parole

Stampa/PDF
La musica di Maldestro dalle piazze al teatro. Dopo un anno di concerti in giro per l’Italia il giovane cantautore napoletano, apprezzato per i suoi testi di impegno sociale e le sonorità delicate, approda in teatro con un’originale rilettura del suo disco “Non trovo le parole”. Nell’omonimo concerto-spettacolo che si terrà mercoledì 9 marzo al Teatro Bolivar di Napoli, nell'ambito della rassegna "Insolite Note", ideata e diretta da 'Mbarka Ben Taleb, l’artista partenopeo metterà in scena i brani del suo album, oltre ad alcuni pezzi nuovi, intervallati da inediti monologhi in prosa firmati dallo stesso Maldestro. 

Cantautore rivelazione del 2013, vincitore di numerosi premi musicali italiani (Premio Ciampi, Premio De Andrè, SIAE, AFI e Musicultura 2014), nonché finalista nel 2015 al Premio Tenco, Maldestro proporrà un viaggio immaginario attraverso le canzoni che lo hanno fatto conoscere al pubblico uniti a brani in prosa ironici e brillanti. Si parlerà d’amore e di isolamento, di origini e di tempo che fugge, trascinando gli spettatori attraverso la bellezza delle cose normali. Maldestro racconterà i sentimenti, la speranza, il disagio e la disperata voglia di vivere di un giovane poeta dei nostri tempi. Immancabili i riferimenti ai temi della legalità e della sensibilizzazione dei giovani, da lui vissuti in prima persona.

Sul palco, assieme a Maldestro (voce e piano), Giorgio Mellone (violoncello), Antonio Cece (chitarra), Gianluca Capurro (chitarra), Luigi Pelosi (contrabbasso), Paolo Forlini (batteria).

Stampa/PDF
Non trovo le parole