Nuovo attacco alla legalità

Stampa/PDF

Ormai anni ed anni di esperienze ce lo hanno insegnato: la criminalità colpisce ed uccide in tanti modi diversi, ma tutti letali. Ancora una volta si deve registrare agli 'onori' della cronaca un fatto raccapricciante e bene ha fatto il sindaco di Napoli a far sentire la sua voce e il suo appoggio a chi è stato colpito da questo attacco criminale.

"Sono vicino a Ciro Corona e ai soci dell'associazione (R)esistenza anticamorra per l'ennesimo attacco intimidatorio subito questa notte al bene confiscato Fondo Rustico Amato Lamberti di Chiaiano: oltre al furto di molte attrezzature, questa volta l'atto lascia come firma 3 svastiche sulle pareti del Fondo e sulla bandiera di Libera."

Ecco la dichiarazione del Sindaco Luigi de Magistris che, poi,  prosegue :

"In una pericolosa escalation di violenza, questa ultima azione criminosa segue un furto di attrezzature perpetrato ai danni dell'associazione Fattoria Fuori di Zucca in pieno centro di Aversa ed i terribili incendi che hanno completamente distrutto un pescheto gestito dalla Cooperativa NCO a Teano e i capannoni dell'azienda Cleprin a Sessa Aurunca solo pochi giorni fa. Tutte le realtà che stanno subendo questi attacchi sono parte attiva del progetto Pacco alla Camorra, uno dei più rilevanti esempi di economia sociale, una rete di soggetti che fanno della difesa dei beni comuni il loro baluardo, utilizzano i beni confiscati come loro sede e li trasformano da luoghi di morte e inciviltà in terreno fertile di esempio civile. Non possiamo lasciare che questa parte sana del territorio, napoletano e campano, rimanga isolata. Chiedo pertanto anche alle altre istituzioni di lavorare insieme in difesa di queste realtà che tanto fanno sui territori, al fine di strappare il velo di omertà e di indifferenza che le rende scandalosamente invisibili. "

Stampa/PDF
Nuovo attacco alla legalità