Off/Off festival, l'altro Teatro...

Stampa/PDF
“OFF/OFF FESTIVAL, l’altroTeatro…” sarà uno spazio di libertà in cui giovani autori, attori e registi siano protagonisti al centro della vita del Teatro insieme ai grandi nomi, da Piera Degli Esposti a Roberto Herlitzka, da Elisabetta Pozzi a Toni Servillo, con date da definire in base agli impegni del film di Paolo Sorrentino su Berlusconi.
Tra i protagonisti del nuovo Teatro italiano ed europeo: Ricci e Forte con “Easy to remember”, Scimone Sframeli con “Il Cortile”, Teatri Uniti con “Birre e Rivelazioni”, Frosini Timpano con “Wild West Show”, Generazione Disagio, Teatri di Vita con “A Porte Chiuse”, il Teatro Due di Parma con “Elena”, il Teatro Franco Parenti con “Per strada” e moltissimi altri.

Nei testi i temi più attuali, dal disagio giovanile ai rapporti di coppia, dalle diversità di genere alle emarginazioni, alle riflessioni sulla nostra storia.
Spettacolo inaugurale “Dentro la tempesta” scritto e diretto da Salvatore Striano, oggi uno degli attori più interessanti del panorama italiano, già latitante, poi detenuto, che porterà in scena l’inferno della vita carceraria e con lui Carmine Paternoster, anch’egli prima detenuto e poi attore e, protagonista femminile, Beatrice Fazi.

Tra gli altri spettacoli: “L’effetto che fa” di Giovanni Franci, ispirato al delitto del giovane Luca Varani; nel centesimo anniversario della Rivoluzione Russa “Nino! Nino!, spettacolo su Antonio Gramsci; “Èdith Piaf” con Melania Giglio, regia di Daniele Salvo; Pino Strabioli in “Concerto per Sandro Penna”; “Interviste a mariti assassini” di Chiara Meloni: Riccardo Castagnari in “Divina”; Eleonora Danco in “Ero purissima”; Roberto Cotroneo autore di “Questo amore” con Laura Lattuada, Massimiliano Vado, regia di Matteo Tarasco; il meglio della nuova satira italiana in “Stand Up Comedians”; “Nido di vespe”, spettacolo sul rastrellamento del Quadraro; “L’amore per le cose assenti”, scritto e diretto da Luciano Melchionna e di Marguerite Duras “La Musica Deuxième”, regia di Raffaella Morelli; “La Tarantina”, l’ultimo femminièllo dei Quartieri Spagnoli a Napoli, regia di Fortunato Calvino; “Autobiografia Erotica” di Domenico Starnone, regia di Andrea De Rosa.
Per il Cinema: “Un altro cinema italiano è possibile”, ciclo di venti film italiani con riconoscimenti dalla critica, ma che non hanno avuto adeguata distribuzione e “Camera on Stage”, rassegna internazionale di cinema documentario, dedicato al Teatro, da Peter Brook a Bob Wilson, da Pina Bausch al Teatro Bolshoi al Théâtre du Soleil. 

Stampa/PDF
Off/Off festival, l'altro Teatro...