OLTRE L'INCENERITORE DI ACERRA

Stampa/PDF

Smaltimento illegale di Rifiuti Tossici ad Afragola

Nello stesso giorno dell'inaugurazione, in pompa magna dal presidente del consiglio, del discusso inceneritore di Acerra, Legambiente di Afragola denuncia alle autorità competenti e alla stampa la grave situazione di degrado ambientale, di abbandono e di totale illegalità per tutto ciò che concerne lo smaltimento dei rifiuti tossici sul nostro territorio. Come evidenziato dalle numerose foto, scattate nella zona “Cantariello”, tra Via San Salvatore (Casoria) e lo Stadio “Moccia” di Afragola, i rifiuti tossici, costituiti prevalentemente da pneumatici di auto ed elettrodomestici, vengono regolarmente bruciati per permettere nuovi scarichi di materiale tossico, provocando gravi danni ai vicini campi destinati all’agricoltura e ai residenti dei comuni a Nord di Napoli. Pertanto si chiede un’ immediata bonifica delle aree e un serio piano di sorveglianza su tutto il territorio comunale. Legambiente continuerà a vigilare e a denunciare alle autorità competenti ulteriori situazioni di degrado ambientale. Forse, i proclami e le inaugurazioni non bastano.
Stampa/PDF
OLTRE L'INCENERITORE DI ACERRA