Omofobia: un progetto per contrastarla

Stampa/PDF

Esiste una soluzione per abbattere odio e discriminazione relative all'omofobia? Elia, ragazzo transgender di Latina, ne è certo: con l’Amore l’omofobia si può distruggere.

Elia Bonci, giovane autore, classe ’96, adottando un linguaggio semplice e diretto, ha deciso così di dare il via alla sua battaglia mettendosi a nudo, raccontandosi in 'Diphylleia. Solo l’amore può distruggere l’omofobia', il suo romanzo d’esordio pubblicato con la Caravaggio Editore, reperibile in libreria e sui maggiori store online nei formati cartaceo ed ebook.

Diphylleia rappresenta un tassello fondamentale del progetto che il ragazzo transgender sta portando avanti da qualche anno, con grande forza e determinazione, e tramite il quale cerca di combattere i pregiudizi che hanno profondamente segnato la sua esistenza e non solo.

Attivissimo sulla sua pagina Instagram @elia.lien, seguita da migliaia di followers, Elia spiega cosa significhi soffrire di disforia di genere e, al tempo stesso, vivere il dramma di non sentirsi padroni del proprio corpo.

Un attivismo per cui è diventato un punto di riferimento per tanti giovani che, come lui, appartengono alla comunità LGBTQI e intendono lottare per il proprio diritto di essere semplicemente se stessi, senza essere additati, derisi o emarginati.

La Caravaggio Editore, a sostegno dei sogni di Elia e di tutti quelli che portano avanti questa battaglia, intende lanciare molto presto anche un brand per la vendita di magliette e gadget accompagnato dallo slogan 'I AM NOT AN ALIEN, I AM A HUMAN' il cui ricavato aiuterà Elia a completare il suo percorso di transizione.

Stampa/PDF
Omofobia: un progetto per contrastarla