Open Science Cloud: il nuovo approccio della scienza

Stampa/PDF

In occasione dell’evento di lancio ufficiale della European Open Science Cloud (eosc-portal.eu) – la piattaforma che consentirà di accedere ai servizi Open Science proposti da enti di ricerca europei - l’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione ‘A. Faedo’ del Cnr è stato selezionato, tra molti candidati, come esempio virtuoso di Open Science.

L’evento è stato organizzato a Vienna lo scorso 23 Novembre dalla Presidenza Austriaca e la Commissione Europea alla presenza di tutti i rappresentanti degli Stati membri.

Open Science Cloud: i risultati
Gianpaolo Coro, ricercatore del Cnr-Isti, durante l'evento ha mostrato l'approccio usato per predire l'invasione del Mediterraneo da parte del pericoloso pesce palla argenteo (https://www.cnr.it/it/news/7871/), mediante l'uso dell'infrastruttura digitale ‘D4Science’ sviluppata dall'Isti e presente sul portale EOSC.

‘D4Science’ ha permesso, infatti, di realizzare i servizi web e i modelli computazionali che hanno consentito di individuare le zone che saranno più soggette all'invasione. Allo stesso tempo l’infrastruttura consente ad altri scienziati di verificare i risultati, ripetere l'esperimento e riusare i processi per la previsione di invasioni da parte di altre specie pericolose.

Open Science Cloud: il sostegno del Cnr
Al termine dell'evento è stata ufficializzata la ‘Vienna Declaration on the European Open Science Cloud Governance Structure’ che, prendendo come riferimento anche il lavoro presentato dall'Isti, evidenzia i passi fondamentali per l'implementazione e la promozione di approcci Open Science negli esperimenti scientifici del futuro.

La Commissione Europea stima che EOSC sarà usato nel prossimo futuro da 1,7 milioni di ricercatori e 70 milioni di professionisti.

Il Cnr è impegnato nell’applicare e sostenere i principi dell’Open Science, il movimento che promuove la condivisione dei dati, il riuso dei processi, la ripetibilità e riproducibilità degli esperimenti scientifici e cerca di superare le barriere spesso incontrate dalla ricerca multidisciplinare (https://www.cnr.it/it/open-access). 

Stampa/PDF
Open Science Cloud: il nuovo approccio della scienza