Per i pendolari campani entrano in funzione dei nuovi treni

Stampa/PDF

in accordo con la Regione Campania, Trenitalia arricchirà la flotta dei treni per i pendolari con l’entrata in servizio di altri due nuovi treni “Jazz”.

A distanza di meno di due settimane dalla corsa inaugurale del primo treno salgono a tre i convogli della famiglia Coradia Meridian – costruiti dalla Alstom – utilizzati da Trenitalia sulla rete ferroviaria della Campania.

Come prevede il programma annunciato dal Presidente della Regione Vincenzo De Luca, prosegue il rinnovo della flotta (entro quest’anno 12 treni Jazz sostituiranno le ormai vetuste “Ale 724” finora impiegate per collegamenti metropolitani),  anche con l’introduzione di nuove iniziative che innalzano i livelli di comfort e qualità del viaggio. Tra queste  il recente avvio del servizio con “pulitore viaggiante”, già attivo su 31 corse, particolarmente apprezzato dai passeggeri che hanno mostrato di gradire molto la presenza a bordo treno di un addetto che provvede al decoro e all’igiene degli ambienti nei quali ci si trova.

"Anticipando i tempi previsti entrano subito in servizio - ha dichiarato il Presidente De Luca - i primi tre treni dei dodici acquistati dalla Regione con un investimento di 84 milioni. Tutti i convogli saranno consegnati entro la fine dell'anno. Era il nostro impegno per migliorare il servizio, un segnale importante per proseguire nella svolta indispensabile anche nel settore dei Trasporti che rappresenta una priorità". 

Caratteristiche principali dei treni Jazz

Lungo 67,5 metri e largo 2,9 metri, il nuovo treno è in grado di viaggiare a una velocità massima di 160 km orari. Progettato secondo nuovi standard di comfort, sicurezza e accessibilità, può offrire fino a 306 posti a sedere, più due per disabili in carrozzella. L’ingressoa raso” dal marciapiede alle vetture facilita la salita dei passeggeri, mentre le pedane retrattili permettono un accesso agevole anche alle persone a ridotta capacità motoria. Molti i servizi a bordo: impianto di videosorveglianza, schermi luminosi interni visibili da ogni punto del treno per le informazioni, impianto di sonorizzazione, scritte in braille, prese di corrente a 220 V per l’alimentazione di cellulari e PC portatili.

Stampa/PDF
Per i pendolari campani entrano in funzione dei nuovi treni