Per la Pasqua 2017 gli italiani scelgono il mare

Stampa/PDF

Se lo scorso anno gli italiani si erano divisi tra mare e montagna, per il 2017 la scelta delle mete dove trascorrere il weekend di Pasqua appare decisamente più chiara.

Secondo Casa.it, che ha analizzato le richieste degli italiani per le case vacanza nella settimana di Pasqua, considerando un bilocale per quattro persone, il 51% punterà alle località balneari, complice bel tempo e temperature miti, mentre la restante parte si sposterà più o meno equamente verso altre destinazioni. L’alta “quota” e i sentieri alpini saranno l’opzione preferita dal 18%, il 16% approfitterà del ponte festivo per un viaggio culturale nelle città d’arte, mentre il 12% deciderà di godersi qualche giorno di relax al lago, all’insegna della natura e del benessere.

Per quanto riguarda la regione Campania, che ha ottenuto il 13% delle richieste totali di case vacanza, gli italiani si dividono nelle località balneari tra i paesaggi senza tempo della Costiera Amalfitana e la dolce vita delle isole dell’arcipelago campano. Da un lato Amalfi (la più richiesta) e Vietri sul mare, dove l’affitto medio di una casa vacanza è rispettivamente di 644 euro e 455 euro a settimana; dall’altro Ischia (504 euro), la più costosa Capri (875 euro), Anacapri (630 euro) e Procida (434 euro).

Per chi invece non ama il mare e preferisce le “città d’arte”, Napoli (420 euro), seppur lontano dal podio, è tra le mete preferite. In linea generale, in tutte le località citate si è registrato un incremento delle richieste rispetto a Pasqua dello scorso anno. 

Stampa/PDF
Per la Pasqua 2017 gli italiani scelgono il mare