Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli
  • Magazine
  • Cibo e ...
  • Pesca del merluzzo bianco del Baltico occidentale: approvata dall'UE la posizione negoziale

Pesca del merluzzo bianco del Baltico occidentale: approvata dall'UE la posizione negoziale

Stampa/PDF

L'UE sta adottando nuove misure per aiutare i pescatori a far fronte agli effetti socioeconomici negativi delle rigorose restrizioni imposte sulla pesca del merluzzo bianco e dell'aringa del Baltico occidentale nel Mar Baltico, che sono già in atto e confermate per il 2020.

Il Consiglio ha definito oggi la sua posizione (orientamento generale) su un regolamento che modifica due atti legislativi esistenti: il piano pluriennale per il Baltico e l'attuale Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP). Le nuove norme approvate dal Consiglio consentiranno in particolare di utilizzare l'arresto definitivo per la demolizione dei pescherecci che pescano il merluzzo bianco del Baltico e l'aringa del Baltico occidentale.

"In ottobre il Consiglio ha adottato decisioni coraggiose per consentire una graduale ripresa degli stock di merluzzo bianco del Baltico e di aringa del Baltico occidentale, ma siamo tutti ben consapevoli delle ripercussioni socioeconomiche destabilizzanti che queste avranno sulle comunità di pescatori locali. Ci auguriamo di arrivare quanto prima a un accordo con il Parlamento europeo su nuove norme che aiuteranno i pescatori ad adeguarsi a questa transizione e sosterranno così la ricostituzione degli stock indeboliti."
Jari Leppä, ministro finlandese dell'agricoltura e delle foreste e presidente del Consiglio

Pesca del merluzzo bianco nel Baltico occidentale: le prossime tappe
Per una serie di motivi legati principalmente a fattori ambientali e antropogenici, l'ecosistema del Mar Baltico si trova da decenni in una situazione di fragilità. Nel 2019 il Consiglio internazionale per l'esplorazione del mare (CIEM) ha pubblicato un parere scientifico allarmante sullo stato degli stock di merluzzo bianco del Baltico e di aringa del Baltico occidentale nel Mar Baltico.

In risposta a questa situazione, nel luglio 2019 la Commissione ha adottato le prime misure di emergenza che vietano la pesca del merluzzo bianco del Baltico orientale fino alla fine dell'anno. Successivamente, nell'ottobre 2019 il Consiglio ha deciso di sospendere la pesca mirata del merluzzo bianco del Baltico orientale per il 2020 e di ridurre in modo significativo le attività di pesca che hanno un impatto sul merluzzo bianco del Baltico orientale. Sono state inoltre ridotte considerevolmente le possibilità di pesca per il merluzzo bianco del Baltico occidentale e l'aringa del Baltico occidentale. Le misure adottate per il 2020 comporteranno probabilmente una sovracapacità per le flotte e gravi ripercussioni socioeconomiche per le comunità costiere e il settore della pesca.

La Commissione europea ha presentato la proposta di modifica del regolamento (UE) 2016/1139 e del regolamento (UE) n. 508/2014 a seguito di un impegno politico assunto durante il Consiglio "Agricoltura e pesca" di ottobre al fine di affrontare la crisi socioeconomica della pesca nel Mar Baltico.

L'orientamento generale raggiunto oggi costituisce il mandato del Consiglio per i negoziati futuri con il Parlamento europeo. Il Consiglio è ora pronto ad avviare i negoziati non appena il Parlamento europeo avrà definito la sua posizione.

Stampa/PDF
Pesca del merluzzo bianco del Baltico occidentale: approvata dall'UE la posizione negoziale