Piatti freddi in primavera e in inverno

Stampa/PDF

L’estate è una delle stagioni in cui abbiamo più voglia di mangiare fuori casa, di intrattenerci con gli amici per un aperitivo in uno dei tanti locali all’aperto della nostra città ed è anche la stagione in cui si ha più voglia di cucinare piatti freddi come insalate sfiziose, fresche, ricche di frutta, verdure e pietanze proprie di quel periodo, o piatti freddi a base di riso basmati, cuscus o farro. La varietà di ricette che questo periodo dettato dal caldo e dall’afa stuzzica la nostra mente, in generale, non è paragonabile ad altri periodi dell’anno.

In una calda giornata d’estate, abbiamo molta più voglia di tirare fuori dal frigo ingredienti che andranno a costituire un piatto freddo, piuttosto che accendere i nostri fornelli, cuocere e cucinare per lungo tempo. Ciò avviene, in primis, perché si vuol fuggire e stare il più lontano possibile da fonti di calore e, successivamente, perché preparare un piatto freddo richiede molto meno tempo e lavorazioni di un piatto da servire caldo. Questo genere di piatti ha determinate caratteristiche fondamentali: la facilità e la velocità della preparazione, onde per cui non è richiesta una eccelsa abilità ai fornelli. Saper cucinare un piatto freddo soddisfa, nelle stagioni più calde, non solo il vostro appetito, ma anche e soprattutto il desiderio di mangiare ingredienti freschi e rinfrescanti. Infatti, in questi momenti, è uno solo il vostro pensiero: rigenerarvi dal caldo e trovare una fonte di refrigerio (anche di tipo culinario).

Se, invece, la vostra voglia di preparare e cucinare piatti freddi e insalate permane anche nella stagione invernale, vi sono molti ingredienti che renderanno tutto ciò possibile: ad esempio, potete utilizzare i prodotti sott’olio, come le cipolline borettane in agrodolce, le melanzane, i funghi, i diversi tipi di peperoncino, e molti altri ingredienti. Potete realizzare delle insalate con pollo freddo e pesto di basilico, oppure pesto di zucchine, o, ancora, pesto di melanzane. Qui di seguito, vi proponiamo la ricetta di un piatto freddo che potete tranquillamente preparare durante la stagione invernale, ovvero il cuscus con cipolla e melanzane.

Gli ingredienti che servono per realizzare questo piatto, pensato per 4 persone, sono:

  • 250 g di cuscus;
  • 2 melanzane;
  • 1 cipolla;
  • pepe q.b.;
  • acqua q.b.;
  • sale q.b.;
  • olio extra vergine di oliva q.b.

Per prima cosa, cucinate il cuscus secondo le indicazioni che trovate sulla scatola che lo contiene, ma, generalmente, si prepara in questo modo: versate in una padella con un filo d’olio extra vergine di oliva 250 g di  cuscus e fatelo tostare leggermente per qualche minuto a fuoco dolce. Dopodiché, spegnete il gas e versateci a filo 2 bicchieri di acqua. È molto importante questo passaggio perché, se notate che il cuscus è rimasto asciutto, allora aggiungeteci ancora un po’ di acqua, altrimenti basta la quantità che vi ho segnato sopra. Versata tutta l’acqua, iniziate a mescolare il cuscus, in modo da sgranarlo, e, subito dopo, appoggiatevi sopra un coperchio, così da fargli assorbire tutta l’acqua che lo farà crescere. Aspettate circa 5 minuti e alzate il coperchio, continuate a mescolare il cuscus e a sgranarlo, versatelo in una ciotola e riponetelo in frigo per qualche ora, in modo da farlo raffreddare e servirlo freddo. Nel frattempo che il cuscus si raffredda, tritate finemente una cipolla, versatela in una padella con abbondante olio e iniziate a farla appassire. Tagliate a cubetti le melanzane, versatele nella padella assieme alla cipolla, aggiungete sale e pepe secondo i vostri gusti e lasciate cuocere questi 2 ingredienti a fuoco medio. Passati circa 10 minuti, il vostro condimento sarà pronto per essere servito: versate il tutto nella ciotola con dentro il cuscus e mescolate aggiungendoci anche un filo d’olio a crudo, se necessario. A questo punto, mettete il piatto freddo appena preparato a riposare in frigo per circa una ventina di minuti e, passato questo tempo, potrete gustare e servire un delizioso piatto freddo invernale.

Un’altra stagione in cui, generalmente, si ha più voglia di dedicarsi alla preparazione di piatti freddi è la primavera. Questo è il periodo in cui si ricomincia a sentire il calore del sole sulla pelle, a sentir cinguettare gli uccellini, a veder rifiorire le foglie sugli alberi e i fiori nei prati. In cucina, viene altresì trasmessa questa rinascita e questo desiderio di cucinare insalate ricche di freschi sapori. Un possibile esempio, sono le insalate a base di carne, o pesce, a cui si possono aggiungere diverse verdure (come carote, cetrioli, lattuga, pomodori) e vari tipi di semi (dai semi di zucca, a quelli di sesamo e a quelli di canapa, contenenti un alto quantitativo di fibre). Un altro ingrediente che non può mancare in questa stagione sono le uova: se le cuciniamo sode, le si possono utilizzare per condire insalate o piatti freddi a base di riso o di farro. Da ciò, si può notare come in realtà, in ogni stagione, si possono realizzare piatti freddi che soddisfano sia il palato e sia i sapori tipici di quel periodo; pertanto, non ponete freni alla vostra fantasia e sbizzarritevi in cucina.

Stampa/PDF
Piatti freddi in primavera e in inverno