Placito Capuano

Stampa/PDF

Oggi a Capua, si terrà la seconda edizione del “Placito Capuano”, promosso dal Club di Territorio “Terra di Lavoro” e da “Aperti per Voi - Capua” del Touring Club Italiano.

Sarà rievocato e celebrato il Placito Capuano (960 d.C.) la cui famosa formula in un primo Volgare italiano è considerato l’atto di nascita della Lingua Italiana: “Sao ko kelle terre per kelle fini que ki contene, trenta anni le possette parte sancti benedicti.

L'Evento storico inizia nella Chiesa di San Salvatore a Corte con il saluto del Sindaco di Capua, dott. Carmine Antropoli, del Console Regionale del Tci, ing. Giovanni Pandolfo, del Console di Capua, dott.ssa Annamaria Troili, e di don Gianni Branco, Parroco del Duomo.

Segue un programma ricco e articolato che prevede, al mattino, tra l’altro, le visite al Museo Campano, verso il quale il Touring ha sempre avuto ed ha grande attenzione, il Corteo Storico con tappe teatralizzate, la rappresentazione del Placito Capuano, ovvero della causa che diede origine al primo scritto in Volgare Italiano.

Il pomeriggio prevede, tra l’altro, l'Annullo Filatelico Speciale, quindi le visite guidate da parte dei Volontari del Touring Club Italiano alle chiese longobarde di S. Salvatore, San Giovanni e San Michele a Corte e delle altre chiese del centro storico di Capua, il convegno sul Placito Capuano a Palazzo Lanza. Le iniziative termineranno alle ore 20,00 con un concerto di musica medievale in Piazza Umberto I°.

Durante tutta la giornata mercatino medievale a Piazza Conte Landone, mostre sul tema del Placito nel chiostro della cattedrale, mostre fotografiche nelle chiese di San Michele e San Giovanni, murales della Capua longobarda e pannelli decorativi in piazza San Tommaso.

Stampa/PDF
Placito Capuano