Politica spaziale: l'UE definisce il suo programma

Stampa/PDF

L'UE sta definendo il proprio programma di politica spaziale per gli anni 2021-2027. Gli ambasciatori presso l'UE, riunitisi oggi in sede di Coreper, hanno confermato la comprensione comune raggiunta dalla presidenza rumena con il Parlamento europeo sul progetto di regolamento relativo a un programma spaziale dell'UE.

Politica spaziale: il quadro finanziario pluriennale
a comprensione comune esclude gli aspetti finanziari e orizzontali del programma, che dipenderanno dal futuro accordo globale sul prossimo quadro finanziario pluriennale.

Il nuovo regolamento assicurerà:

  • dati e servizi spaziali di alta qualità, aggiornati e sicuri
  • migliori benefici socioeconomici derivanti dall'utilizzo di tali dati e servizi, per esempio maggiore crescita e creazione di posti di lavoro nell'UE
  • maggiore sicurezza e autonomia strategica dell'UE
  • un ruolo più forte dell'UE quale attore di primo piano nel settore spaziale

Tali obiettivi saranno raggiunti:

  • semplificando e razionalizzando il quadro giuridico dell'UE esistente in materia di politica spaziale
  • dotando l'UE di un adeguato bilancio destinato al settore spaziale per proseguire e migliorare gli attuali programmi spaziali faro quali EGNOS, Galileo e Copernicus, monitorare i rischi spaziali nel quadro del programma di sorveglianza dell'ambiente spaziale (SSA) e garantire alle autorità nazionali l'accesso alle comunicazioni satellitari sicure (GOVSATCOM)
  • stabilendo le norme per la governance del programma spaziale dell'UE uniformando il quadro di sicurezza del programma spaziale

Politica spaziale: prossime tappe e contesto
Il Consiglio si attende che i negoziati con il prossimo Parlamento europeo riprendano quanto prima, in vista di una loro conclusione sulla base dei progressi realizzati, indicati nella comprensione comune. I negoziati dovranno inoltre tenere conto del futuro accordo globale sul quadro finanziario pluriennale 2021-2027.

Il 6 giugno 2018 la Commissione ha presentato una proposta di regolamento che istituisce il programma spaziale dell'Unione europea. La proposta di regolamento fa parte del seguito dato alla comunicazione della Commissione su una strategia spaziale per l'Europa (SSE).

Il bilancio del programma sarà finalizzato solo una volta raggiunto un accordo sul quadro finanziario pluriennale 2021-2027. La proposta della Commissione suggerisce di assegnare al programma una dotazione complessiva pari a 16 miliardi di EUR a prezzi correnti per il periodo 2021-2027, ripartita indicativamente come segue: 9,7 miliardi di EUR per Galileo ed EGNOS, 5,8 miliardi di EUR per Copernicus e 0,5 miliardi di EUR per SSA e GOVSATCOM.

Stampa/PDF
Politica spaziale: l'UE definisce il suo programma