Ponti di memoria. Luoghi di Impegno

Stampa/PDF

Il 21 Marzo non è più solo il giorno in cui arriva la primavera ma è una data da fissare bene nella memoria. Dal 1996, infatti, nel primo giorno di primavera, si celebra la Giornata della Memoria e dell’Impegno in memoria delle vittime delle mafie.

Un appuntamento fondamentale che vede l'associazione Libera in prima linea al fianco dei tanti familiari delle vittime che, nel dolore lancinante di chi perde un caro, hanno scelto di impegnarsi per la ricerca di verità e giustizia. Fare memoria, allora, diventa essenziale per il nostro impegno, per riuscire a creare comunità basate su quei valori e principi che promuoviamo.

Quest’anno la Giornata della Memoria e dell’Impegno in memoria delle vittime della mafie sarà celebrata a Messina e in contemporanea in numerose città dell’intera Italia.

In Campania, sono state scelte cinque piazze che saranno Napoli, Avellino, Aversa (CE), Benevento e Salerno dove ricorderemo le oltre 900 vittime innocenti uccise per mano mafiosa. Semplici cittadini, magistrati, giornalisti, uomini e donne senza distinzione che hanno pagato con la propria vita il contrasto alle logiche della criminalità e del malaffare.

Lo slogan scelto da Libera è “Ponti di memoria. Luoghi di Impegno” per tracciare, appunto, una sorta di linea ideale che aggancia ogni luogo del nostro paese e che unisce tutti noi nel nostro quotidiano impegno per la legalità e la giustizia sociale.

In un momento storico, dove è forte la recrudescenza della furia omicida della camorra, questa giornata diventa per noi un’occasione importante per rimarcare il nostro no, per non lasciare spazio a chi vuole mettere sotto scacco un intero territorio, per evidenziare che nella nostra terra ci sono persone che hanno scelto da che parte stare ed esperienze virtuose che tracciano la strada da seguire.

Stampa/PDF
Ponti di memoria. Luoghi di Impegno