Premio 'Berni J. Alder' 2019: vince Sauro Succi

Stampa/PDF

Sauro Succi ha ricevuto il premio 'Berni J. Alder' 2019 a Lausanne durante la conferenza per celebrare i primi 50 anni del Centre Européen de Calcul Atomique et Moléculaire (CECAM).

Sauro Succi è uno scienziato italiano, già Dirigente di Ricerca presso l’Istituto Applicazioni Calcolo "Mauro Picone" del Cnr, Roma e attualmente Principal Investigator presso il Center for Life Nanosciences dell'IIT, accreditato a livello internazionale come uno dei fondatori della teoria Lattice Boltzmann per la fluidodinamica e la materia soffice. Nel corso dei decenni ha ottenuto risultati eccezionali continuando a delineare e consolidare le basi del metodo Lattice Boltzmann, per aprirlo a nuove applicazioni ed estendere l'approccio oltre l'idrodinamica in nuovi territori di micro e nano-fluidica, mezzi porosi, materia soffice e trasporto elettronico. Complessivamente, Sauro Succi ha trasformato il metodo Boltzmann a reticolo in una struttura generale per i fenomeni fisici cinetici.

Questa sua fervida attività viene riconosciuta dal CECAM con il premio Alder 2019, uno dei più prestigiosi premi europei nel campo delle simulazioni in fisica e chimica della materia condensata, fisica statistica e chimica fisica. La giuria ha motivato la scelta anche perché il dott. Succi è stato fondamentale nella costruzione e nell'ispirazione costante di una comunità che ora conta decine di migliaia di ricercatori nel mondo accademico e industriale e che spazia dalla chimica e fisica a campi più distanti come l'ingegneria o la biologia.

Un successo del Cnr al CECAM, una dimostrazione dell'importanza della partecipazione dell'Ente agli organismi internazionali.

Stampa/PDF
Premio 'Berni J. Alder' 2019: vince Sauro Succi