PREMIO GIORNALISTICO “A. M. PALMIERI”

Stampa/PDF

Sono stati proclamati, nel corso di una cerimonia tenutasi a Roma presso la Sala Angiolillo di Palazzo Wedekind, i vincitori della prima edizione del Premio Giornalistico intitolato ad Angelo Maria Palmieri, giovane giornalista scomparso prematuramente nel 2011. Anche CinqueColonne Magazine premiata per merito dell'articolo del nostro Vincenzo Alfano

La Giuria, presieduta dal Presidente di FIABA Giuseppe Trieste e composta da Michele Cucuzza (RAI), Dundar Kesapli (Associazione Giornalisti del Mediterraneo), Emiliano Magistri (Il Corriere Laziale), Stefano Pallotta (Ordine Giornalisti Abruzzo), Giuseppe Sanzotta (Il Tempo) Giuseppe Terranova ( West-info) e Fabio Torriero (La Destra delle Libertà), ha selezionato 8 servizi - scritti e video - incentrati su tematiche sociali importanti per la diffusione dei valori di pari opportunità, solidarietà, integrazione sociale e per la difesa dei diritti fondamentali dell'uomo ed il superamento di tutte le barriere. Primo classificato per la Categoria Senior,riservata a giornalisti professionisti e pubblicisti, è Tonia Cartolano per il servizio "Carcere Femminile di Herat - Come sentirsi libere in prigione", trasmesso su SkyTg 24. Il secondo premio per la stessa sezione è stato assegnato a Valentina Conti per il servizio "Via dalle famiglie, i minori "rapiti" dalla giustizia" pubblicato su Libero - Roma. Maria Grazia Abbate con il servizio ""Nuove povertà" trasmesso su TgR Rai Molise - Il Settimanale si è classificata terza mentre il quarto posto è stato assegnato a pari merito a Tiziana Cozzi per il servizio " Via i Rom dall'ASI, 400 senza casa" pubblicato su La Repubblica - Napoli e a Generoso D'Agnese per "Michael Cuccione: musica per "Fare la differenza". Per quanto riguarda la Categoria Junior, riservata agli studenti delle scuole di giornalismo e agli studenti universitari di età inferiore a 30 anni, il vincitore è Pietro Pruneddu per il servizio "Rita, un angelo in Bosnia" pubblicato su L'Arborense. Al secondo posto Vincenzo Alfano per "Digital Divide: la nuova apartheid" pubblicato su Cinque Colonne. Lorenzo Canali ha ottenuto, invece, il terzo posto per il servizio "Perugia, la città Laboratorio" pubblicato su Popoli mentre il quarto classificato è stato Raffaele Nappi per "Lettera di un bambino egiziano" per Asinu Press. Il Premio Speciale "Angelo Maria Palmieri" è stato assegnato a "Punto e A Capo", giornale redatto dai minori detenuti presso l'Istituto Penale per Minorenni di Casal Del Marmo di Roma ed è stato ritirato da Salvatore Fiorentino, accompagnato dalla referente della redazione Brunella Fava e dalla volontaria Eleonora Cosentino. Il Premio Giornalistico "Angelo Maria Palmieri" si è svolto con il patrocinio di Roma Capitale ed è stato organizzato grazie al prezioso sostegno degli ISMA - Istituti Santa Maria in Aquiro e l'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo e la collaborazione della Presidenza della Commissione Sicurezza di Roma Capitale. Partners dell'evento: Il Tempo; Il Corriere Laziale, La Destra delle Libertà, Associazione Giornalisti del Mediterraneo, West-info, Ltb Jeans, GMDE- Soluzioni per l'editoria.

Stampa/PDF
PREMIO GIORNALISTICO “A. M. PALMIERI”