Prestiti personali online: ecco perché informarsi sul web

Stampa/PDF

Quando si parla di prestiti personali online si apre un mondo che sembra parallelo: perché online? Perché non usare i classici canali che sono sempre esistiti fino ad oggi?

L’avvento del web ha rivoluzionato un po’ tutti i campi, da quello dell’abbigliamento fino ad arrivare a quello dei prestiti, ma tutto va riassunto sotto un unico comun denominatore: il web è una grandissima vetrina attraverso la quale migliaia di utenti possono reperire informazioni. Tutti, ma proprio tutti, possono capire se una offerta è più vantaggiosa rispetto a un’altra.

Tornando al campo dei prestiti personali, quindi, è buona cosa informarsi online anche solo per il fatto di poter consultare le offerte di più banche e società finanziarie, navigando i loro siti in base alla nostra categoria di appartenenza (siamo dipendenti, liberi professionisti, ecc) dato che esistono diverse tipologie di prestiti personali, indirizzati a diverse categorie di clientela. In alcuni casi è possibile ottenere dei preventivi, senza impegno, in base ai prestiti personali online che stiamo cercando.

A grandi linee le tipologie di prestito personale principali sono:

prestiti senza busta paga: nati per chi non ha un lavoro dipendente e quindi una busta paga;
prestiti con cessione del quinto dello stipendio o della pensione: nati per dipendenti e pensionati che non possono dare garanzie solide oltre alla pensione o stipendio;
prestiti cambializzati: detti anche prestiti fiduciari. In questo caso il prestito viene rimborsato di mese in mese pagando la cambiale all’azienda finanziatrice.

I documenti necessari per richiedere i prestiti sono semplicemente un documento di identità valido, il codice fiscale, il permesso di soggiorno per chi è un cittadino extra-UE, la busta paga o il cedolino della pensione.

In soldoni è sempre consigliato navigare e pagine del web quando si cercano delle informazioni, prima di tutto perché si risparmia del tempo prezioso; pensate al traffico che affolla le nostre città, non avrete di sicuro il tempo, all’interno della stessa giornata, di consultare più di tre o quattro banche o mediatori. Da ultimo, ma non meno importante, online potete consultare numerosi forum di settore e leggere le opinioni lasciate da altri utenti che già hanno percorso la strada che voi state iniziando: potreste ricavarne preziosi consigli da parte di utenti interessati solamente a farvi evitare scocciature che magari, loro, non hanno potuto evitare.

Stampa/PDF
Prestiti personali online: ecco perché informarsi sul web