Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli

Prima donna alla Corte Costituzionale: Marta Cartabia

Stampa/PDF

Marta Cartabia è il presidente più giovane che la Corte costituzionale abbia mai avuto. Cattolica, sposata e amante della musica e dello sport, il nome di Marta Cartabia girava da anni nei palazzi di potere.

 Un apripista per il futuro

La neopresidentessa della Corte Costituzionale, Marta Cartabia, ha detto di aver rotto un cristallo e di fare da apripista, almeno così spera. Non siamo in Finlandia infatti, e Marta Cartabia lo sa. La conquista della presidenza della Corte Costituzionale è una grande vittoria per tutte quelle donne di talento la cui corsa a posti di rilievo nella società è disseminata di ostacoli e difficoltà. Età e sesso in Italia contano ancora, ma l’elezione all’unanimità alla presidenza della Corte Costituzionale fa ben sperare. Marta Cartabia infatti è stata eletta all’unanimità con l’unica eccezione di un voto, il suo (perché ha deciso di astenersi).

Marta Cartabia: il mandato alla presidenza

Il suo nome inoltre è circolato anche quest’estate, prima del Conte bis, come possibile premier, e in quel caso sarebbe stata la prima donna presidente del Consiglio in Italia. Un nome quindi che continua a girare da anni nei palazzi che contano e per ruoli apicali, sempre inibiti alle donne ma continuamente anelati.

Il suo mandato alla presidenza della Corte costituzionale sarà breve, in tutto nove mesi, e scadrà l’13 settembre 2020. Questo perché la carica di giudice costituzionale non può durare più di nove anni, e Marta Cartabia è stata nominata alla Consulta il 13 settembre 2011. Poco male, è stato comunque un grande passo per la nostra società e che ci si auspica sia effettivamente un apripista per tutte quelle donne che hanno le competenze per ricoprire ruoli di prestigio e apicali, fino a questo momento riservati esclusivamente agli uomini

Chi è il presidente della Corte costituzionale Marta Cartabia

Marta Cartabia è nata a Milano e ha 56 anni. Professore di Diritto Costituzionale all’Università Bicocca di Milano, è spostata e ha 3 figli. La neo presidente, la ricordiamo già nelle cronache perché è stata il terzo giudice donna della Consulta (le altre sono Maria Rita Saulle e Fernanda Contri). Nel 2011 infatti, venne nominata giudice della Corte Costituzione e dal 2014 è vicepresidente. Insegnante e ricercatrice presso alcune università italiane e straniere, Marta Cartabia si è occupata anche di ricerca e ha pubblicato su diverse riviste internazionali.

Un curriculum di tutto rispetto il suo, che nel 2015 l’ha portata tra i nomi dei possibili candidati alla Presidenza della repubblica. Marta Cartabia inoltre ha redatto oltre un centinaio di sentenze tra cui quelle importantissime sull’Ilva e i vaccini. E' una donna che riesce a coniugare perfettamente lavoro e vita privata con grande equilibrio. Ama lo sport ed è un’appassionata di musica, anche rock.

Stampa/PDF
Prima donna alla Corte Costituzionale: Marta Cartabia