RADIO SIANI: PRIMO COMPLEANNO

Stampa/PDF

Una testimonianza viva per perpetuare quotidianamente la fuigura del giovane cronista ucciso dalla camorra

Il 21 novembre dello scorso anno Radio Siani (www.radiosiani.com), emittente web anticamorra dedicata alla memoria del giovane cronista napoletano Giancarlo Siani, avviava la propria attività scendendo in piazza contro la camorra. Mille persone, uomini, donne, anziani, bambini e tanti, tantissimi giovani sfilavano tra le strade di Ercolano e urlavano, insieme ai volontari della radio, "Le idee non si fermano con la paura", esprimendo il proprio dissenso al sistema camorristico. In occasione della prima candelina, domenica alle ore 18.30, Radio Siani trasmetterà un approfondimento su Giancarlo Siani: nello studio di corso Resina 62, si alterneranno le voci e le esperienze di Maurizio Fiume, regista di "In nome di Giancarlo-l'assassinio Siani" e "E io ti seguo", Ivan Antonio Scherillo, regista teatrale di "Ne è valsa la pena" sulla storia di Giancarlo, e il giornalista Sandro Di Domenico, autore del documentario "Per amore di Verità", vincitore della terza edizione del festival internazionale di giornalismo di Perugia. Martedì 23 novembre alle ore 12, invece, Paolo Siani, fratello di Giancarlo, Geppino Fiorenza di Libera e Enrico Tedesco segretario di Pol.i.s. visiteranno la casa confiscata al boss Giovanni Birra, dove ha sede Radio Siani. In questo primo anno di vita numerose sono state le attività a sostegno della promozione della cultura della legalità. I volontari di Radio Siani, ripercorreranno le tappe di questi dodici mesi con un dibattito pubblico aperto a tutti e con una mostra fotografica. L'appuntamento è per martedì 23 novembre dalle ore 18 presso la palestra de "Il Granellino" , in corso Italia 63. «Vogliamo festeggiare insieme a coloro che ci hanno accompagnati in questo primo anno di anticamorra- hanno commentato i responsabili della radio- La nostra esperienza, l'impegno di tanti giovani che sacrificano il proprio tempo libero per un'ideale di legalità, deve essere d'esempio a tutti: uniti si può sconfiggere la camorra ». All'incontro prenderanno parte il sindaco Vincenzo Strazzullo, Nino Daniele presidente di Anci Campania, l'europarlamentare Andrea Cozzolino, il professore Amato Lamberti dell'Osservatorio sulla camorra, Sergio Vigilante presidente dell'associazione antiracket di Portici, Maurizio del Bufalo presidente dell'associazione Cinema e Diritti, Michele Langella di Radio Onda Pazza, Lorenzo Clemente e Sergio Pomponio, presidenti rispettivamente dell'associazione dei familiari delle vittime della camorra e del dovere e alcuni giovani del carcere minorile di Nisida. Inoltre l'associazione Pol.i.s. presenterà il libro "Al di là della notte. Storie di vittime innocenti della criminalità", di Raffaele Sardo. Infine, le note di giovani musicisti emergenti accompagneranno lo spegnimento della prima candelina.

Stampa/PDF
RADIO SIANI: PRIMO COMPLEANNO