Ricerca, Innovazione ed Artigianato

Stampa/PDF
Il prossimo 24 settembre 2015, a partire dalle ore 15,00 presso il CeRITT – Centro di Ricerca per l’Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico – dell’Ateneo federiciano (via Toledo 402), sarà presentato un registro, scaturente da un accordo di programma siglato dal Presidente di Confartigianato Enrico Inferrera e dal Presidente dell’AICTT Stefano De Falco, relativo alla certificazione di imprese e soggetti operanti in ambito di attività artigianali ma che si contraddistinguono per impiego di modelli, metodologie e tecniche innovative e che stringono rapporti di collaborazione con il mondo della ricerca.

Doppia la valenza dell'iniziativa: un primo obiettivo perseguibile risiede nella volontà di voler rimuovere un vincolo culturale che penalizza, anche sotto il solo pro_lo psicologico, molti brillanti giovani, soprattutto laureati e dottori di ricerca, in base al quale chi trova occupazione in ambiti artigianali lo fa percorrendo, così come spesso in letteratura di settore è teorizzata, la "via diversa"!

Invece la tesi da difendere e da valorizzare è che in un momento di crisi come quello attuale in cui spesso, per i giovani, è più facile trovare occupazione in ambiti di nicchia, come quello artigianale, il bagaglio anche teorico e di ricerca che rappresenta il valore dell'offerta giovanile, può senza dubbio, trovare applicazione speculativa in tali ambiti.

Un secondo obiettivo dell’iniziativa va’ ricercato nella funzione sociale dell’artigianato con riferimento alla sua potenzialità di riqualificazione di aree marginali e depresse, nelle quali tale funzione può risultare strumentale al fine di sottrarre molti giovani altrimenti dediti ad attività illecite e criminali.

In occasione dell’evento inaugurale del registro delle imprese artigiane innovative e dell’albo terrà il convegno sul tema “Ricerca, Innovazione ed Artigianato: prospettive sinergiche ed istituzione del registro delle imprese artigianali innovative ed albo degli artigiani innovatori.”

Dopo i saluti del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Gaetano Manfredi, della Magnifica Rettrice dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, Elda Morlicchio, e del Direttore del Centro interdipartimentale di ricerca “Raffaele d’Ambrosio” (L.U.P.T.) e del Centro Europe Direct LUPT dell’Università degli Studi di Napoli Federico II Guglielmo Trupiano, seguirà l’introduzione ai lavori da parte del Direttore del CeRITT e Presidente AICTT, Stefano De Falco, e da parte del Presidente di Confartigianato, Enrico Inferrera. Presenteranno poi il registro Confartigianato-AICTT delle “imprese artigianali innovative” e l’albo degli “artigiani innovatori”, il Presidente del CTS del registro e dell’albo, Gennaro Biondi, ed il Responsabile area Formazione di Confartigianato, Antonio Popolla.

Seguiranno alcuni interventi tematici sulle politiche UE per l’innovazione e per le PMI, da parte di Mariarosalba Angrisani dell’Ufficio Trasferimento Tecnologico dell’Ateneo federiciano, e sulle prospettive tecnologiche e sulle opportunità professionali in campo artigianale, da parte di Gennaro Annunziata, Coordinatore della Commissione Innovazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli e di Francesco Castagna, Coordinatore della Commissione Informatica dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.

Nell’ambito del tavolo di presentazione dei primi artigiani innovatori iscritti all’albo, Sara Lubrano, presenterà, in ambito orafo, la particolare tecnica della “cera persa” originaria V secolo a.c. e la sua idea innovativa mediante laser scanner 3D; mentre in ambito tessile, Nunzia Duraccio illustrerà la sua idea innovativa relativa all'incontro tra cibo, fibre vegetali e nuovi tessuti. I lavori saranno conclusi da Valeria Fascione, Assessore Regionale all’internazionalizzazione ed a start-up - innovazione della Regione Campania.
L’evento è mdoerato dal Mariano Bonovalontà, vice Direttore CeRITT.
Stampa/PDF
Ricerca, Innovazione ed Artigianato