Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli

Riciclo creativo e goloso: i cake pops!

Stampa/PDF

Riciclo creativo e goloso: i cake pops!

Dopo le feste capita anche a voi di ritrovarvi sommersi dagli avanzi di dolci, biscotti e cioccolato che non avete più voglia di mangiare così al naturale e li lasciate ad “invecchiare” in dispensa? Non ne potete più di mangiare panettoni e pandori vari, ma ve ne hanno regalati talmente tanti che potreste arrivare a Pasqua mangiando ancora il Re delle feste natalizie? Niente paura! Dall’America arriva un’idea golosissima e creativa per riciclare gli avanzi di torte, biscotti, ciambelle e panettoni: i cake pops o lollipops cake!       

 

Si tratta di sfiziose palline di torta su stecco, ricoperte di croccante cioccolato e decorate con confettini colorati e granelle varie, che ricordano, per la loro forma e presentazione, i golosi leccalecca tanto amati dai bambini.

     

Nati come idea di riciclo i cake pops sono diventati col tempo dei veri e propri dolcetti da realizzare ex-novo e servire come dessert o pre-dessert durante cene tra amici.

Un’idea così creativa e originale non poteva che spopolare tra le feste dei bambini, così colorati e dalle forme più fantasiose, come pagliaccetti, animaletti o personaggi Disney, sono diventati i protagonisti  immancabili ai compleanni dei più piccoli!

Perlati, glitterati e decorati con fiori di zucchero o decorazioni classiche i cake pops ultimamente spopolano anche tra i buffet dei matrimoni e degli eventi più importanti e glamour.


 

A vederli così belli e decorati verrebbe da pensare che siano difficili da realizzare, invece sono semplicissimi, veloci e divertenti, al punto da poterli realizzare insieme ai bambini e trascorrere un piacevole momento di condivisione e gioco.

Vediamo come prepararli?

Cosa ci serve:

-         400 gr di panettone o pandoro

-         3-4 cucchiai di confettura di albicocche

-         400 gr di cioccolato fondente

-         Scagliette di cocco, confettini colorati, granella di nocciole

-         Stecchi di plastica per cake pops

-         Una base di polistirolo o di spugna tipo quella usata dai fioristi

 

Procedimento:

1)    In una ciotola capiente sbriciolate finemente il panettone o il pandoro (potete usare anche un mixer).

2)    Aggiungete la marmellata e amalgamate bene con le mani per ottenere un composto abbastanza consistente. 

3)    Formate con questo impasto circa 30 palline della stessa dimensione (30 gr l’una), mettetele su un vassoio ricoperto di carta forno e passatele in freezer per circa mezz’ora.

4)    Nel frattempo fate fondere il cioccolato a bagnomaria. Prendete gli stecchi di legno o di plastica, intingeteli nel cioccolato fuso e infilzateli in ogni pallina e fate rassodare in freezer ancora 10 minuti.

5)    Riprendete le vostre palline e immergetele nel cioccolato coprendole completamente, fate quindi colare per bene il cioccolato in eccesso scuotendo i cake pops molto delicatamente.

        

6)    Se volete, quando la copertura di cioccolato non è totalmente solidificata decorateli ricoprendoli di cocco grattugiato, granella di nocciole o codette di zucchero colorate e fateli asciugare infilzando i bastoncini su una base di polistirolo.

 

Et voilà, i vostri cake pops sono pronti!

Potete mangiarli subito oppure conservarli in frigorifero o in un luogo fresco e asciutto per 3-4 giorni.

E quando non avrete più panettone da smaltire? Nessun problema! Non dovrete rinunciare ai cake pops: sono così versatili che si possono preparare con qualsiasi dolce, che sia un semplice pan di spagna, un plumcake, una torta morbida da colazione o il classico ciambellone.

Qualche idea in più:

Invece di usare come “legante” la classica confettura di albicocche, potete fare una scelta di gusto scegliendo di volta in volta la confettura più adatta in base agli ingredienti che distinguono la base dei vostri cake pops: con il panettone classico, potrete usare una marmellata di arance amare che richiama il gusto dei canditi; se usate il panettone al cioccolato potete utilizzare una crema spalmabile tipo nutella; se invece avete optato per dei panettoni d’autore, più particolari, potrete giocare con spalmabili a base di pistacchio, mandorle, limone, aromatizzate alla cannella, ecc.

Per quanto riguarda la copertura, invece, oltre al cioccolato fondente potete utilizzare anche il cioccolato bianco e colorarlo con del colorante specifico per cioccolato, oppure utilizzare i Candy Melts, ossia delle pepite di glassa già colorata specifiche proprio per cake pops!

 

Se non riuscite a reperire facilmente gli stecchi in plastica per cake pops potete utilizzare come bastoncino anche i classici stecchi lunghi in legno per spiedini, gli stecchi in legno per gelato, oppure delle cannucce colorate in plastica o carta, perfette per le feste dei bambini, i battesimi e le comunioni.

 

Suggerimento musicale:

Ai dolcetti e alle caramelle su stecco sono state dedicate parecchie canzoni del panorama della musica leggera, a partire dagli anni ’50 con la famosissima “Lollipop” scritta da Julius Dixson e Beverly Ross per il duo Ronald & Ruby, resa poi ancora più popolare dal girl group statunitense “The Chordettes”, un gruppo di quattro cantanti specializzate in musica popolare, solitamente di genere doo-wop eseguita con canto a cappella.

Sempre nel genere della musica popolare, nel 1950 il cantante e attore statunitense Burl Ives cantava la sua “The Lollipop Tree”, mentre nel 1964 la cantante jamaicana Millie Small porta alla ribalta la canzone “My boy Lollipop”, scritta nel 1954 da Barbie Gaye e ri-arrangiata per lei da Ernest Ranglin.

Il 1963 è la volta di Leslie Gore , cantante statunitense tra le migliori performer conosciute all'età delle girl group, con “Sunshine, Lollipops and Rainbows”.

Più vicini ai giorni nostri gli Aqua con “Lollipops (Candyman)” nel 1997, il famosissimo cantautore inglese Mika con “Lollipop” nel 2009, e l’idolo delle ragazzine Justin Bieber con “Lolly” nel 2013.

 

Stampa/PDF
Riciclo creativo e goloso: i cake pops!