Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli
  • Magazine
  • Società
  • Salone di Ginevra, 5 modelli di auto che avremmo amato scoprire

Salone di Ginevra, 5 modelli di auto che avremmo amato scoprire

Stampa/PDF

In un momento in cui stare in casa è d’obbligo ecco un contenuto interessante per gli appassionati di auto.

Automobile.it, sito di annunci di auto usate, nuove, Km 0 e a noleggio di proprietà del gruppo eBay, insieme a Fjona Cakalli nuovo volto dei contenuti video del brand, presenta un viaggio virtuale tra le automobili più interessanti la cui presenza era già stata annunciata per il Salone di Ginevra che avrebbe dovuto avere luogo dal 4 al 14 marzo 2020. Infatti, a causa delle norme di sicurezza per evitare la diffusione del Coronavirus, la novantesima edizione del Salone di Ginevra, l’appuntamento che ogni anno costituisce un punto di riferimento per protagonisti e appassionati del mondo automotive, è stata annullata. Questo non ha fermato le case automobilistiche dal presentare le ultime novità che automobile.it con Fjona Cakalli ha pensato di raccontare in un interessante video di anteprima che propone un focus su cinque modelli in particolare.

Le 5 auto preferite del “non Salone di Ginevra”

Honda Jazz

Il salone di Ginevra è per eccellenza il luogo dove vengono presentate auto incredibili e modelli che effettivamente si vedranno sulle nostre strade. E’ questo il caso dell’Honda Jazz. Segmento B del brand giapponese si distingue per il suo look moderno che resta familiare e accogliente ed è disponibile solo con la motorizzazione full-hybrid da 109 cavalli, sia in versione normale, sia nella versione Cross Star, più alta da terra e con un’estetica che richiama quella dei SUV. Viene riservato infatti un sacco di spazio interno per cose e persone. Il tutto è impreziosito da un abitacolo curato e dal Magic Seats, sistema che permette di alzare la seduta del divano posteriore per godere di uno spazio dove mettere oggetti alti e ingombranti.

Hyundai EV prophecy

Un’auto che non vedremo forse mai in quanto concept car, ovvero un prototipo, un esempio lampante di un esercizio di stile che proprio per questo vale la pena segnalare. L’auto infatti incarna in maniera perfetta il prossimo corso stilistico della casa coreana. Il suo stile è ciò che colpisce subito, è una quattro posti bassa, affusolata e molto elegante che richiama le auto degli anni 50 e 60. All’interno spariscono volante e pedali e per muovere la vettura si utilizzano due joystick come in un aereo.

Porsche 911 Turbo S

E’ la nuova versione del mito tedesco che incarna perfettamente lo spirito delle turbo del passato. Da una parte la possibilità di andare incredibilmente forte senza sforzo grazie alle quattro ruote motrici sterzanti e agli interni ben definiti, dall’altra di mettere alla prova grazie al suo 3800 boxster biturbo da 650 cavalli che va da 0 a 100 in 2,7 secondi e 330 di velocità massima.

Konigsegg Gemera

Super car a 4 posti comodi. 1700 cavalli e 3500 newton metri di coppia capaci di garantire 400 km orari e uno zero a 100 in 1,9 secondi. Ciò che impressiona di più è la meccanica: tre motori elettrici che erogano insieme 1100 cavalli accoppiati a tre cilindri 2000 turbo da 600 cavalli. Con le quattro ruote sterzanti la trazione integrale e la possibilità di fare 60 km in Pure Electric è di sicuro un’auto incredibile.

Fiat 500 Elettrica

Sarebbe stata la regina del Salone di Ginevra. Totalmente nuova in ogni dettaglio, più lunga, più larga, più spaziosa e molto più tecnologica. Offre infatti fari full led, un nuovo infotainment da 10,25 pollici e guida autonoma di livello due. L’abitacolo è illuminato dal sole nella versione cabrio, l’unica per ora disponibile. Sfoggia una qualità mai vista su una 500: il motore elettrico anteriore eroga 118 cavalli ed è capace di uno scatto da 0 a 50 km all’ora in 5,1 secondi. La batteria da 42 kwh garantisce 120 km di autonomia. Il design è quello che da sempre caratterizza questa auto iconica.

Stampa/PDF
Salone di Ginevra, 5 modelli di auto che avremmo amato scoprire