Sanit

Stampa/PDF

A poche ore dall'inaugurazione sono già 1850 i visitatori di SANIT, la manifestazione per la promozione della salute e del benessere ad ingresso gratuito pressp il Guido Reni District, in via Guido Reni 7 a Roma.

La Prevenzione è il tema portante di questa XIV edizione.

Innumerevoli gli esami ed i controlli offerti gratuitamente dai numerosi e qualificati espositori presenti: elettrocardiogramma, ecoscopia, colesterolo, glicemia, ecografie, controlli ortopedici, visite reumatologiche, immunologiche, di medicina generale, dermatologiche, di chirurgia plastica, per la prevenzione  del melanoma, del tumore al seno, della patologia tiroidea, per il calcolo del rischio cardiovascolare.

E ancora suggerimenti e indicazioni per stili di vita corretti, show cooking salutari con lo chef Max Mariola, supporto psicologico, manovre di disostruzione, testimonianze di sportivi trapiantati, l'annuale convegno del Centro Nazionale Malattie Rare, la cucina gluten free: una full immersion nella salute e nel benessere che culminerà con la Sanit Cardio Race, corsa competitiva e non alla quale è possibile iscriversi direttamente negli spazi di Sanit.

Molto seguito soprattutto dai più giovani il Convegno inaugurale dedicato alle dipendenze ed ai loro riflessi sulla salute con interventi di Michele Baldi, dei professori Emanuele Scafato e Paolo Girardi, le dottoresse Roberta PacificiAdele MinutilloSimona Pichini e Laura Della Ragione.

Un silenzio assoluto ha accolto le immagini di una ragazza dal volto devastato, senza braccia nè gambe, vittima di un incidente stradale causato dal guidatore ubriaco che Emanuele Scafato, Direttore dell'Osservatorio Nazionale Alcol dell'Istituto Superiore di Sanità ha mostrato. Drammatiche, come i dati che ha indicato: l'alcool è la prima causa di morte tra giovani italiani, le ragazze drunkoressiche, quelle cioè che si nutrono di solo alcool sono 6500, ma sono 310 milioni gli euro che vengono investiti ogni anno in pubblicità di bevande alcooliche. Altrettanto sconvolgenti i dati presentati dalla dottoressa Laura Della Ragione: in Italia sono 3 milioni i giovani che soffrono di disturbi del comportamento alimentare.

Tutti i relatori hanno illustrato gli effetti negativi degli eccessi e delle dipendenze offrendo ai giovani lo stesso consiglio "Sei TU il responsabile delle tue scelte" .

"La presenza  dei giovani ci convince sempre più della scelta fatta a favore dei cittadini - afferma Andrea Costanzo presidente di Seadam che organizza Sanit - che hanno sempre maggiore consapevolezza nei confronti della propria salute, un desiderio di maggiore cura e attenzione per il proprio corpo".

"Negli scorsi anni - evidenzia Andrea Costanzo - sono stati in media 12.000 i visitatori. Nel 2016 sono state oltre 9000 le visite gratuite effettuate, di cui 6900 di cardiologia; sono stati individuati 27 casi ritenuti a rischio cardiovascolare tra i visitatori sotto i 25 anni, ai quali è stata sospesa la pratica sportiva e consigliati approfondimenti specialistici".

Stampa/PDF
Sanit