Sicurezza e difesa comune: le missioni dell'UE

Stampa/PDF

Il Consiglio Europeo e gli Stati membri hanno adottato le conclusioni relative all'istituzione di un patto sulla dimensione civile della politica di sicurezza e di difesa comune (PSDC). Le conclusioni stabiliscono gli orientamenti strategici per il rafforzamento della dimensione civile della PSDC e contengono 22 impegni politici del Consiglio e degli Stati membri.

Sicurezza e difesa comune: le missioni UE
L'intento è rafforzare la capacità dell'UE di schierare missioni di gestione civile delle crisi. Le missioni sono finalizzate al rafforzamento della polizia, dello Stato di diritto e dell'amministrazione civile in situazioni di fragilità e di conflitto. Il rafforzamento della dimensione civile della PSDC contribuisce a una più ampia risposta dell'UE volta ad affrontare le sfide in materia di sicurezza.

Nelle conclusioni il Consiglio e gli Stati membri convengono su un maggiore contributo alle missioni civili della PSDC. Si impegnano inoltre a potenziare la capacità di reazione civile della PSDC attraverso la capacità di avviare una nuova missione con un organico di massimo 200 persone in qualsiasi teatro di operazione entro 30 giorni dalla decisione del Consiglio, con tutto l'equipaggiamento necessario fornito dal deposito strategico e utilizzando la capacità di reazione a più livelli.

Stampa/PDF
Sicurezza e difesa comune: le missioni dell'UE