Siena città della solidarietà, arriva “Siena per”

Stampa/PDF

Siena città della solidarietà. Dal 31 maggio al 2 giugno, la città del Palio presenta “Siena per”, un evento che nasce per aiutare le popolazioni che in Italia hanno subito catastrofi naturali e che ancora fanno fatica a ripartire.

Quest’anno saranno i coraggiosi produttori di Norcia, Amatrice, San Ginesio e di altri comuni colpiti dal terremoto, che per tre giorni potranno esporre e vendere i tesori della loro terra in Piazza del Campo.

Salumi, formaggi, legumi, marmellate, tartufi, funghi, zafferano e molto altro, saranno protagonisti di una mostra mercato che offrirà un viaggio alla scoperta di piccole produzioni di eccellenza, che fanno della qualità e della lavorazione artigianale il loro segno distintivo.

Prodotti che raccontano storie uniche messe a dura prova dal dolore e dalla fatica ma che trovano, nella forza del lavoro e nell’amore per la propria terra, il coraggio della speranza.

Con questa iniziativa, l’amministrazione comunale di Siena, vuole contribuire a tenere alta l’attenzione su una terra fortemente segnata e dare un aiuto concreto a chi quotidianamente cerca di ripartire per ricostruire storia e futuro della sua terra.

Un evento nell’evento: nella sua prima edizione “Siena per” ospita “Emergente Sala”, la competizione annuale dedicata ai migliori maitre e responsabili di sala under 30. L’appuntamento, ideato da Lorenza Vitali e Luigi Cremona e divenuto punto di riferimento per chi opera nel settore, si articola in tre momenti che durante l’anno coinvolgono tre città (una al nord, una al centro e una al sud Italia) durante i quali vengono selezionati i candidati che poi si contenderanno la finale a Roma.

Per la prima volta, Siena sarà scenario del prestigioso contest durante il quale i concorrenti, chiamati a sostenere una prova teorica e una prova pratica, saranno coinvolti nella cena che accompagna l’appuntamento senese e che sarà organizzata presso il Santa Maria della Scala.

Aperta al pubblico, la cena di “Siena per” avrà un menù realizzato dallo chef Paolo Tizzanini de “L'Osteria dell'Acquolina" di Terranova Bracciolini e dal maestro gelatiere Antonio Lisciandro della gelateria Carabè di Piantravigne (frazione di Terranova Bracciolini).

Il ricavato sarà devoluto in beneficienza all’associazione “Tutti i Colori del Mondo” di Norcia che si occupa di ragazzi disabili e la cui sede operativa è ancora inagibile.

Stampa/PDF
Siena città della solidarietà, arriva “Siena per”