"Solo tre soldi per UN'OPERA DA TRE SOLDI"!

Stampa/PDF
A 60 anni dalla morte di BERTOLT BRECHT.  Riadattamento di Sarah Falanga da ”L’Opera da tre soldi” di Bertolt Brecht. Musiche di Kurt Weill.

Solo tre soldi, signori...per un’opera da tre soldi”, ecco la battuta d’inizio di questo gioco teatrale che ho immaginato già alla prima lettura, che risale ad un po’ di anni.
Mi guardo intorno e percepisco gli sguardi, gli istinti e le mie reazioni a questi…gli sguardi: li scruto lì nel profondo. Studio il linguaggio scelto da chi mi parla e le parole che scelgo io per rispondere…ecco la nostra grande opera povera! Tanto povera da costare veramente poco al pubblico, che non vuol pagare granché per conoscere se stesso…non ne vale la pena! Il Museo diventerà una strada, la strada del viaggio di ogni uomo, di ogni intelligenza, di ogni anima. Quale miglior luogo se non quello in cui è custodita la storia dell’uomo? Ed ancora il tormentone: “Comprate per tre soldi la vostra umanità!

n scena, diretta dall'autrice, attrice e regista Sarah Falanga, la Compagnia Stabile dell'Accademia Magna Graecia di Paestum.

Appuntamento al Museo Archeologico Nazionale di Paestum il giornona 17 gennaio 2016, ore 17:30
 
Stampa/PDF
"Solo tre soldi per UN'OPERA DA TRE SOLDI"!