STARTUP BUS 2014

Stampa/PDF

Da un lato un nutrito gruppo di menti innovatrici pronte a mettersi in gioco per affermare con tenacia il proprio progetto. Dall'altro il mezzo itinerante per eccellenza pronto a scorazzarlo in giro in un entusiasmante road trip. Tutto questo è "StartUp bus" che anche quest'anno accende i motori, e non solo quelli del bus.

Certamente partecipare a questa insolita business competition non è da tutti. Ci vuole un pizzico di sana follia per progettare e programmare per tre giorni di seguito, il tutto in costante movimento, con persone sconosciute e condizioni borderline. Per questo sono stati accuratamente selezionati 25 creativi al fine di dare loro la possibilità di  trasformare idee in futuro. Doti richieste? Grande ambizione e capacità di lavorare sotto pressione.

Guide esperte aiuteranno i viaggiatori ad ampliare la propria rete di conoscenze e a confrontarsi durante ogni tappa, il tutto però finalizzato ad una concreta e quanto più possibile veloce definizione di un'idea di business vincente. Arrivato in Italia grazie a Giovanni Natella, ex organizzatore dell’edizione francese e della sua squadra, lo StartUp Bus già nell'edizione 2013 ha consentito a parecchi "imprenditori d'idee" di farsi notare. Basta pensare al progetto MyAngel Children Care di alcuni ragazzi italiani arrivati in finale a Vienna, e vincitori della menzione speciale quale migliore idea. A meno di un anno dalla presentazione dell'idea, il prodotto ha superato la fase di lavorazione ed è pronto per essere lanciato. Trattasi di un braccialetto dotato di tecnologia NFC grazie alla quale qualsiasi smartphone può leggere al suo interno le informazioni mediche di primo soccorso.

Per l'edizione 2014 alla competizione parteciperanno 8 paesi europei: Germania, Inghilterra, Francia, Italia, Spagna, Grecia, Polonia ed Estonia. L’edizione italiana prevede sei tappe, con partenza sabato 25 ottobre da Napoli, per proseguire poi con L’Aquila, Firenze, Bologna, Milano e approdare con la finale a Treviso. Il team vede la leadership affidata a Chiara Adam, che dopo aver curato la comunicazione nell’edizione 2013, è responsabile conductor di StartupBus Italy per il 2014.

Info e dettagli su http://europe.startupbus.com/.

Stampa/PDF
STARTUP BUS 2014