The Time - Gianluca Carbone

Stampa/PDF
The Time, mostra personale di Gianluca Carbone, curata da Francesca Panico, inaugurerà la nuova stagione espositiva di AM Studio Art Gallery, la galleria d’arte diretta da Antonio Minervini, in via Massimo Stanzione 10.

La mostra è una ricerca sull’incedere del tempo e le sue molteplici interpretazioni. Tutto è scandito dal tempo e Gianluca Carbone costruisce un repertorio iconografico di simboli che gli consentono di dare una veste grafica a un’entità ontologicamente indeterminata.

Un corpus di 16 opere di cui 13 oli su tela, tavola e plexiglass, 2 grafiche e una scultura di grande formato. A partire dall’albero, simbolo per eccellenza degli anni che corrono uno sull’altro e restano incisi negli anelli del fusto, si evidenziano nella crescita della ramificazione, nel ciclo continuo di nascita e morte del fogliame. Ovunque, scheletri di architetture post atomiche, di un tempo e un luogo dove gli alberi crescono sul cemento e l’uomo abdica in favore della natura che lo fagocita. Fino alla rappresentazione di una fabbrica dell’impossibile: non inquina, non distrugge e produce natura, ossigeno, vita.

Resistono, tuttavia, alcune figure umane, rappresentazione di un modo di vivere il tempo. C’è l’uomo/animale e la relazione che intreccia col tempo in una danza dal ritmo mutevole. Nasce così Bolt, l’atleta che sfida il tempo; il Bianconiglio che lo rincorre; perfino una versione dinamica, con tanto di scarpette al piede, del San Matteo di Caravaggio.

L’artista passa con fluida naturalezza da un linguaggio creativo all’altro seguendo il filo rosso di una continua sperimentazione della materia. Nell’unica grande scultura in mostra, il legno, il metallo e la schiuma espansa si fondono in una composizione resa compatta dalla finitura con una speciale carta pesta, macerata per giorni, frullata e resinata.

Nei dipinti, il colore umido scivola in superficie lasciando poco spazio all’aggetto e la selezione cromatica è ridotta ai minimi termini. Qui l’artista adopera diversi materiali di supporto, passando dalla classica tela, al legno fino all’impiego del plexiglass che restituisce ai lavori un’intensa luminosità autoportante.
(Testo a cura di F. Panico)

Gianluca Carbone, napoletano classe 1976, è pittore, scultore e scenografo. Nel 2003 si laurea in pittura all’Accademia di Belle Arti di Napoli. Tra le principali mostre personali, collettive e lavori scenografici segnaliamo: “Fiabe per adulti” art studio 64, Malaga; 2013, lavori grafico-pittorici per lo spettacolo teatrale “Il contratto” di Eduardo de Filippo, regia Pino Carbone, Teatro Bellini di Napoli e Città Spettacolo di Benevento; 2013, partecipa alla mostra collettiva Land Art Campi Flegrei; 2014, mostra personale “Condominium”, galleria permanente Banca Popolare del Mediterraneo; 2014, I edizione Biennale di Salerno, vincitore per la sezione scultura e istallazione; 2015, Art performance festival, Castel dell’Ovo
Stampa/PDF
The Time - Gianluca Carbone