Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli

Tofana e Marmolada: l'inverno continua e le funivie funzionano

Stampa/PDF
Le nevicate degli ultimi giorni hanno portato sulle Dolomiti una buona dose di neve fresca che garantisce piste perfette e panorami spettacolari. In quota la stagione invernale prosegue senza tregua e regala agli amanti dello sci nuove occasioni per vivere la settimane bianca in montagna. E a Cortina, dove iniziano i preparativi per le finali di Coppa del Mondo, si respira già l’atmosfera delle gare mondiali.
 
A Ra Valles (2.475 m) si registrano 65 cm di neve fresca: un’ottima notizia per gli amanti dello sci che trovano nell’area delle Tofane anche alcune delle piste più tecniche e panoramiche della ski area come Forcella Rossa e Col Druscié A. L’impianto Tofana - Freccia nel Cielo, inoltre, assicura il normale funzionamento, seppur riducendo la sua capienza massima nel rispetto delle ultime direttive emanate dal Governo. La nuova cabinovia che collega la stazione di partenza a Col Druscié (1.778 m) passando per la stazione intermedia di Colfiere, riduce da 10 a 3 il numero massimo di persone per cabina, mentre la funivia che collega Col Druscié alla stazione di Ra Valles, diminuisce il numero massimo di passeggeri da 80 a 26. In Marmolada, invece, si contano circa 60 cm di nuova neve e le condizioni sono ideali per una giornata di sci sulla Regina delle Dolomiti, tra La Bellunese, la pista più lunga del Dolomiti Superski e le piste del Padon. Anche l’impianto funiviario Marmolada - Move To The Top che collega Malga Ciapèla (1.450 m) alle stazioni di Serauta (2.950 m) e Punta Rocca (3.265 m) rispetta i nuovi parametri di capienza dettati dal decreto governativo e garantisce il normale funzionamento, continuando ad essere importante punto di collegamento anche con gli impianti e le piste del Sellaronda.
Stampa/PDF
Tofana e Marmolada: l'inverno continua e le funivie funzionano