TOTTI, 20 ANNI DI GOAL IN SERIE A

Stampa/PDF
Proprio vent'anni fa, il 4 settembre 1994, il primo goal di Francesco Totti in Serie A, miglior realizzatore e calciatore con più presenze di tutti i tempi della Roma, attualmente al secondo posto della classifica dei marcatori di Serie A e giocatore che ha segnato di più in Serie A con un'unica squadra. 235 reti lui, 274 Piola. Francesco Totti era un ragazzino e vestiva la maglia n° 9. Contro il Foggia di Catuzzi segnò una rete di sinistro in corsa, battendo l'incolpevole portiere Mancini.
 
Ecco 20 goal tra i più significativi della carriera di Francesco Totti:
 
1) Serie A 1994/1995. Stadio Olimpico, 4 settembre. La Roma gioca male e non convince ma quando segna Francesco, ragazzino di 18 anni romano, l'Olimpico esplode di gioia. Lancio di Thern, sponda di testa di Fonseca e tiro di Francesco Totti. Imparabile. La Roma è in crisi e Mazzone è sotto esame ma è nato un campione.
2) Coppa Uefa 1994/1995, partita di andata dei Sedicesimi di Coppa Uefa. Stadio Olimpico, 17 ottobre. La Roma è sul 3-0. Finta, controfinta , serpentina tra due giocatori, rete. E' il primo goal nelle coppe europee del 19enne Francesco Totti, una delizia per gli occhi.
 

3) Serie A 2000/2001. Stadio Olimpico, 17 Giugno. E' la 38esimo giornata di campionato e l'Olimpico è esaurito. La Roma ha pareggiato 2-2 alla penultima giornata con il Napoli. Ora deve vincere. Candela dalla sinistra passa la palla al centro. Montella fa il velo e Totti segna rabbiosamente al volo di collo pieno. Il pupone Si leva la maglietta ed esulta sotto la Curva Sud. Dopo i goal di Montella e Batistuta, la Roma è Campione d'Italia.
 

4) Supercoppa Italiana 2001. Stadio Olimpico, 19 agosto. La Roma è in vantaggio due a zero dopo due perle di Candela e Montella – tiro da 40 metri del primo e tiro al volo su assist di Totti del secondo -. Candela avanza ancora, tira. Taglialatela para. Arriva il Pupone che supera il portiere con uno scavino. I giallorossi vincono 3-0, è la prima Supercoppa Italiana per Totti.
 

5) Serie A 2001/2002. Stadio Olimpico, 10 marzo. E' il derby del terrore per Alessandro Nesta. Montella segna 4 volte (13esimo, 30esimo, 37esimo, 64esimo), Totti al 27esimo umilia i laziali: 5-1 e pallonetto da fuori area. Un capolavoro. Dopo la rete, Checcogol mostra agli spettatori la maglia. C'è scritto “6 unica” ed è dedicata alla sua Roma.
 

6) Serie A 2002/2003. Stadio Mario Rigamonti, 29 Settembre. Francesco Totti segna la sua prima tripletta in Serie A contro il Brescia. Il primo goal è un rigore battuto rasoterra, il secondo una splendida punizione nell'angolino e il terzo un meraviglioso tiro di destro sotto l'incrocio dei pali.
 

7) Champions League 2001/2002. Stadio Santiago Bernabeu, 24 ottobre. Al 35esimo del primo tempo Totti lancia Candela e parte l'azione fotocopia del goal scudetto dell'anno precedente: Totti entra in area e, su assist del francese, la spinge dentro. Il tiro è meno rabbioso ma il goal è molto simile. Totti mostra i muscoli, la Roma non ha paura nemmeno dei Galacticos. Finisce 1-1 dopo il pareggio su rigore di Luis Figo.
 

8) Champions League 2002/2003. Stadio Santiago Bernabeu, 30 ottobre. Stessa sfida dell'anno prima ma sempre goal del Pupone. Al 27esimo Montella difende palla da tre difensori e scarica per Totti. Destro potente, Casillas battuto sul suo palo. Dopo il goal c'è l'assedio del Real Madrid ma la Roma esce indenne dal tempio del calcio spagnolo e mondiale. Bernabeu ammutolito, Roma in trionfo.
 

9) Serie A 2004/2005. Stadio Olimpico, 3 ottobre. Punizione da 30 metri contro l'Inter. Per il Pupone è normale amministrazione, per gli spettatori è una meraviglia, per Toldo è un tiro imparabile. Francesco segna il suo goal numero 100 con la Roma.
 

10) Serie A 2004/2005. Stadio Olimpico, 19 dicembre. “107 volte solo con te”: è la dedica sulla maglia mostrata da Totti dopo il primo goal contro il Parma. Ne segnerà un altro e arriverà a quota 108, superando Roberto Pruzzo e diventando il miglior cannoniere della storia della Roma.
 

11) Serie A 2005/2006. Stadio Meazza, 26 ottobre. Francesco realizza “uno dei goal più belli della sua carriera”, come scritto in uno dei suoi libri, all'Inter, con un cucchiaio dal limite dell'area. Un goal “pazzesco”, come definito da Fabio Caressa. Un goal alla Francesco Totti. La Scala del calcio applaude il Pupone, la Roma vince 3-2.
 

12) Campionato del Mondo 2006. Fritz Walter Stadion, 26 giugno 2006. L'Italia è  sullo 0-0 con l'Australia, l'arbitro Cantalejo al 52esimo espelle inspiegabilmente Materazzi, la partita è bloccata, gli azzurri soffrono gli attacchi della squadra australiana. Francesco Totti è appena tornato da un infortunio ma mister Lippi decide di farlo entrare al posto di un altro campionissimo, Alessandro Del Piero. E Fabio Grosso, al 95esimo, un po' per causa sua e un po' per fallo di Neill, cade in area di rigore. Totti si incarica della battuta. Il suo sguardo è glaciale. Botta imparabile, goal, ciucciotto del Pupone. L'Italia è ai quarti di finale.
 

13) Andata di Finale di Coppa Italia 2006/2007. Stadio Olimpico, 9 maggio. La Roma umilia l'Inter 6-2 nella partita di andata, mette in cassaforte il trofeo e si “vendica” dello scudetto perso con più di 20 punti di svantaggio dai nerazzurri. Dopo cinquanta secondi c'è il goal di Totti. Cross rasoterra dalla destra di Taddei, stop in area di destro del bomber giallorosso e tiro con lo stesso piede sul palo del portiere. Toldo è battuto. Per il Pupone è la prima Coppa Italia.
 
 
14) Serie A 2006/2007. Stadio Luigi Ferraris, 26 novembre 2006. Un goal impossibile, impressionante, meraviglioso. Sul cross dalla trequarti di Marco Cassetti il Pupone si coordina perfettamente, inventa un sinistro a volo imparabile e batte Nicola Berti, portiere della Sampdoria. Un gesto tecnico da ricordare negli anni a venire. Il goal sarà anche inserito nella speciale classifica del Sun dei goal impossibili.
 

15) Serie A 2006/2007. Stadio Olimpico, 11 febbraio 2007. Con un semplice ma efficace colpo di testa su assist di Pizarro, Francesco Totti segna il 139esimo goal in serie A, supera Enrico Chiesa – quell'anno al Siena – e diventa il miglior cannoniere di Serie A in attività. Un goal forse “troppo semplice” per il Pupone ma importantissimo.
 

16) Serie A 2006/2007. Stadio Olimpico, 27 maggio 2007. Diagonale di destro e rigore. Sono questi i due goal che proclamano Totti capocannoniere di Serie A con 26 goal e Scarpa d'Oro, sorpassando Ruud Van Nistelrooy – Real Madrid -, Afonso Alves – Herenveen – e Diego Milito – Saragozza -. Il Pupone è l'attaccante più prolifico d'Europa. Dopo l'infortunio grave dell'anno precedente è ancora di più un capolavoro.
 

17) Coppa Italia 2007/2008. Stadio Olimpico, 16 gennaio. 200 volte Totti. La Roma giallorossa si coccola il suo bomber principe, il Torino viene spazzato via 4-0 anche grazie a una doppietta di Francesco.
 

18) Serie A 2008/2009. Stadio Olimpico, 19 aprile. Il Pupone raggiunge quota 175 reti, supera Amedeo Amadei ed entra di diritto nella Top 10 nella classifica dei marcatori di Serie A. https://www.youtube.com/watch?v=dES9MGoMAsM
 

19) Serie A 2012/2013. Stadio Olimpico, 17 marzo. Non può che essere una punizione il goal del sorpasso. Francesco Totti punisce il Parma con il suo goal numero 226 in Serie A e supera Gunnar Nordah, subentrando al 2° posto della classifica dei marcatori della Serie A.
 

20) Serie A 2013/2014.  La Roma, delusa dalla mancata conquista dello scudetto, straperde 4-1 a Catania ma Totti segna il suo goal numero 290 e diventa il miglior marcatore di sempre di una squadra italiana assieme ad Alex del Piero. Basta dire solo questo.
 
Stampa/PDF
TOTTI, 20 ANNI DI GOAL IN SERIE A