TOUR DOWN UNDER 2015, LA GUIDA

Stampa/PDF
La calda Australia si prepara per il Santos Tour Down Under, edizione numero 17, il primo evento World Tour della stagione 2015: sei tappe, in programma dal 20 al 25 gennaio, per un totale di 812 km. La gara australiana sarà preceduta dalla People’s Choice Classic, il 18 gennaio, una mini classica d'apertura (51 km) che si disputerà nel circuito della capitale, Adelaide.

                                   

La prima edizone del Tour Down Under si è tenuta nel 1999. Dal 2008, la corsa australiana fa parte del circuito UCI World Tour, ed è stato il primo evento non europeo a guadagnare un posto nella massima serie del ciclismo mondiale. Alle precedenti edizioni della corsa hanno preso parte, tra gli altri, Oscar Pereiro, Andy Schleck, Alberto Contador e Carlos Sastre. Il Tour Down Under nel corso degli anni ha visto la partecipazione di importanti nomi di casa, come Simon Gerrans, Stuart O'Grady, Robbie McEwen, Cadel Evans e Allan Davis.

TEAM E CORRIDORI
- Al momento è stata resa nota solo una parte della startlist dell'edizione 2015: è consultabile qui, e sarà costantemente aggiornata riportando aggiunte ed eventuali modifiche. I team in gara saranno 18 e potranno schierare un massimo di 7 atleti. Ai nastri di partenza ci saranno:

Ag2r La Mondiale, Astana Pro Team, BMC Racing Team, Cannondale-Garmin, Etixx-QuickStep, FDJ, Giant-Alpecin, IAM Cycling, Lampre-Merida, Lotto-Soudal, Movistar, Orica GreenEdge, Katusha, Lotto Nl-jumbo, Team Sky, Tinkoff-Saxo, Trek Factory Racing, Drapac Professional Cycling.

Tra gli atleti in gara chi di sicuro non ci sarà è Simon Gerrans (Orica GreenEdge), re della scorsa edizione della corsa (già vincitore nel 2006 e 2012). Il padrone della Milano-Sanremo (2012) e Liegi-Bastogne-Liegi (2014) è rimasto vittima di un incidente in mountain bike lo scorso dicembre, riportando la rottura della clavicola sinistra. Gerrans dovrebbe recuperare per le classiche delle Ardenne, in programma il prossimo aprile. 

Ad esserci senz’altro, in maglia BMC, sarà invece il nome più importante del ciclismo australiano: Cadel Evans. L’ex Campione del mondo (2009) e re del Tour (2011) sistemerà per l’ultima volta, a 37 anni, il dorsale sulla maglia in una corsa ufficiale. Evans non ha mai vinto il Tour Down Under: il suo miglior piazzamento nella corsa australiana è stato il secondo posto dello scorso anno, ad appena 1” da Simon Gerrans.

Altri tre nomi di casa. Il primo è Richie Porte (Sky), fresco dell’investitura di Campione australiano a cronometro. Il secondo è Adam Hansen (Lotto-Soudal), un vero idolo da quelle parti, che nella scorsa stagione è arrivato in doppia cifra nel numero dei grandi giri disputati di seguito, ben dieci. Il terzo è Michael Rogers (Tinkoff-Saxo), tre volte campione del mondo a cronometro élite nonché vincitore del Tour Down Under nel 2002. Ci saranno poi, tra gli altri, Marcel Kittel (Giant-Alpecin), Mark Renshaw (Etixx-QuickStep) e Luis Leon Sanchez (Astana Pro Team), già re della corsa australiana nel 2005. Tra gli italiani, oltre a Domenico Pozzovivo (AG2R) e Giacomo Nizzolo (Trek) presente anche il baby della Lampre-Merida, Niccolò Bonifazio, classe '93 e  5 centri nel 2014: nessuno meglio di lui alla sua età. 

PERCORSO - Le sei tappe delineano un tracciato piuttosto equilibrato: tre sono pensate per i velocisti (prima, quarta e sesta), mentre le altre presentano arrivi differenti, in particolare l'ascesa verso il traguardo di Paracombe, nella terza tappa.  Ecco l'altimetria delle frazioni di gara:

20 gennaio, 1ª tappa: Tanunda-Campbelltown, 132,6 km


21 gennaio, 2ª tappa: Unley-Stirling, 150,5 km


22 gennaio, 3ª tappa: Norwood-Paracombe, 143 km


23 gennaio, 4ª tappa: Glenelg-Mount Barker, 145 km


24 gennaio, 5ª tappa: McLaren Vale-Willunga Hill, 151km


25 gennaio, 6ª tappa: Adelaide, percorso di 120 km in pianura (altimetria trascurabile)
 


LE MAGLIE
- Il Tour Down Under riserva sei diverse maglie, una per ogni vincitore di categoria:

  • Maglia ocra: leader della corsa
  • Maglia bianca a pois: miglior scalatore
  • Maglia rossa: classifica a punti
  • Maglia bianca: miglior giovane
  • Maglia verde: corridore più combattivo
  • Maglia rosso/grigio:squadra con il miglior tempo cumulativo

COME SEGUIRE IL TOUR DOWN UNDER - La corsa sarà trasmessa in diretta esclusiva da Bike Channel, canale 214 di Sky


Stampa/PDF
TOUR DOWN UNDER 2015, LA GUIDA