Tre nuovi giudici alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea

Stampa/PDF

Nominati, dai rappresentanti dei governi degli Stati membri, tre giudici della Corte di giustizia dell'Unione europea.

Nils WAHL (Svezia) è stato nominato giudice della Corte di giustizia per il periodo compreso tra il 7 ottobre 2019 e il 6 ottobre 2024. Sostituirà Carl Gustav Fernlund, in seguito alle dimissioni di quest'ultimo, a partire dal 7 ottobre 2019.

Roberto Mastroianni (Italia) e Ornella Porchia (Italia) sono stati nominati giudici del Tribunale. Il loro mandato andrà dal 1º settembre 2019 al 31 agosto 2025. Le nomine sono state effettuate nell'ambito del rinnovo parziale della composizione del Tribunale conseguente alla scadenza del mandato di 23 giudici il 31 agosto 2019.

I criteri di scelta dei giudici della Corte di Giustizia
La Corte di giustizia dell'Unione europea si compone di due corti: la Corte di giustizia e il Tribunale.

I giudici e gli avvocati generali sono nominati di comune accordo dai governi degli Stati membri, previa consultazione di un comitato che ha l'incarico di fornire un parere sull'adeguatezza dei potenziali candidati all'esercizio delle relative funzioni. Sono scelti tra persone che offrono tutte le garanzie di indipendenza.

Per essere nominati alla Corte di giustizia, i candidati devono riunire le condizioni richieste per l'esercizio, nei rispettivi paesi, delle più alte funzioni giurisdizionali, o essere giureconsulti di notoria competenza. Per essere nominati al Tribunale, devono possedere la capacità per l'esercizio di alte funzioni giurisdizionali.

Stampa/PDF
Tre nuovi giudici alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea