Tre pecore viziose

Stampa/PDF

Gli Attori per Caso in scena al Teatro Polifunzionale Ischia, con un classico del teatro napoletano: Tre pecore viziose.  Stupisce sempre nelle rappresentazioni di Eduardo Scarpetta, che ormai possiamo ben dire nei secoli si sono susseguite, una macchina comica perfetta che lascia lo spettatore sempre divertito, questa commedia basa la sua comicità sugli intrecci e gli equivoci tipici della commedia dell’arte. 

Scarpetta basa la trama sul vizio, per eccellenza maschile, del “tradimento extraconiugale” e racconta per l’appunto di tre pecore viziose: Fortunato, Camillo e Felice, tutti e tre sposati ed imparentati tra loro. I tre dotati di poco buonsenso, a dispetto delle mogli, se la spassano con tre giovani donne, alle quali lasciano credere di essere scapoli e di avere la serissima  intenzione di sposarle il prima possibile.

I primi due (Fortunato e Camillo) sono avanti negli anni e succubi dell’incombente figura della padrona di casa, Donna Beatrice (moglie di Fortunato e sorella di Camillo); l’altro, Felice, non meno succube, vive a spese della zia della moglie Virgina, figlia di Camillo ed orfana di mamma, ma ancora troppo giovane, ricade costantemente nel medesimo errore: diventa inarrestabile difronte a una bella donna.

Stampa/PDF
Tre pecore viziose