Tre Quartine e un Addio

Stampa/PDF

Sarà presentato in anteprima mondiale – sabato 20 ottobre alle ore 19:30 presso il MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo - nella sezione ‘Riflessi’ della Festa del Cinema di Roma 2018, il film Tre Quartine e un Addio, scritto e diretto dal regista e scrittore curdo Fariborz Kamkari (I fiori di Kirkuk; Pitza e Datteri; Acqua e Zucchero).

Il film, interpretato dalla giovanissima Elettra Falzetti e da Manuela CossuDaniela Belletti eFabio Massimo Falzetti e prodotto da Fabrizia Falzetti per Far Out Films, in associazione conCinzia Bomoll per Amarcord, racconta la crescita di un’adolescente di fronte al proprio primo dolore assoluto. Una famiglia romana è travolta da un lutto inaspettato. La più giovane, la dodicenne Elettra, si aggira tra i suoi famigliari a pezzi, piena di domande... Gli adulti cercano di farle accettare la morte della nonna, proponendo punti di vista razionali, religiosi, pragmatici, ma senza grande successo. Un ritratto di famiglia di oggi a Roma: 7 personaggi diversi, alle prese con un’adolescente inquieta. Elettra alla fine riesce a costruire il suo racconto sulla morte. E, forse, diventare adulta.

IL REGISTA – FARIBORZ KAMKARI

Regista e scrittore, ha studiato letteratura e teatro a Teheran e cinema ad Amsterdam. Ha scritto un romanzo, numerose sceneggiature, diretto serie tv e cortometraggi. Nel 2002 ha scritto e diretto il suo primo film ‘Black tape, a Tehran diary’, in concorso al Festival di Venezia. Nel 2005 ha scritto e diretto ‘Il Capitolo Proibito’, thriller ambientato in Iran, coproduzione italo-francese. Nel 2009 ha scritto e diretto ‘I fiori di Kirkuk’, una storia d’amore ambientata in Kurdistan, coproduzione italo-svizzera. Nel 2013 ha girato ‘Pitza e datteri’, una commedia ambientata a Venezia. Nel 2015 ha girato ‘Acqua e Zucchero’, un documentario sul leggendario direttore della fotografia Carlo Di Palma. Ha vinto numerosi premi e riconoscimenti internazionali.

Stampa/PDF
Tre Quartine e un Addio