Trovare la casa giusta: impresa ardua anche per un calciatore

Stampa/PDF

Il calciomercato è in chiusura e sono moltissimi i calciatori da poco approdati in Italia o che arriveranno a breve. Nuova squadra, nuova maglia, nuova città in cui vivere e quasi per tutti anche una nuova casa.

Come successo lo scorso anno a Ronaldo, trovare la casa giusta non è sempre semplice, per diversi motivi. Un esempio più attuale? Il caso del fuoriclasse francese Franck Ribery, che ha appena esordito con la maglia della Fiorentina. Durante la conferenza di presentazione, il neoarrivato in casa Viola ha infatti dichiarato che non sa dove vivrà a Firenze, ma che ha sicuramente bisogno di una casa grande perché ha cinque figli.

Casa.it – il sito e l’app di riferimento per chi cerca casa e per i professionisti del Real Estate – ha raccolto la sfida del famoso calciatore e ha provato a scovare cinque case a Firenze che potrebbero fare al caso suo.

  1. Atmosfere signorili in centro città

A pochi passi da piazza Libertà, da Porta San Gallo e dall'Arco di Trionfo dei Lorena eretto a metà del 1700 sorge la prima proposta: 400mq di immobile che si sviluppano su due livelli, completi di terrazza panoramica con vista su Santa Maria del Fiore e i principali monumenti della città, cinque camere da letto e quattro bagni. Un attico con due appartamenti indipendenti, completamente arredato che ci riporta indietro nel tempo e dove lo spazio di certo non manca.

  1. Villa d'epoca dal sapore Liberty

E se fosse una splendida villa di inizio Novecento la casa giusta? Di certo questa proprietà è una sorpresa continua. Restaurata nel 2011 e con una superficie di 600 mq, mantiene le caratteristiche architettoniche dell'epoca dai raffinati tratti Liberty. Nei 13 locali che la compongono, anche una sala da biliardo, un vano bar per le feste e un vano a uso palestra. Ma la vera chicca di questa residenza di lusso è il giardino all'italiana di 6.000 mq, perfettamente curato, che si articola in una zona prato alternata a siepi di bosso, roseto e frutteto. E per riposarsi dalle fatiche degli allenamenti, un bagno in piscina circondato da alberi secolari potrebbe essere la perfetta conclusione della giornata.

  1. Residenza d’autore a Careggi

Nella splendida cornice delle colline fiorentine, lusso e modernità si fondono nei 470 mq di uno dei lavori realizzati dal celebre architetto toscano Leonardo Savioli. Vero capolavoro d'arte immobiliare, con i suoi 14 locali, la proprietà si sviluppa su due livelli e gode di una terrazza panoramica con un magnifico colpo d’occhio sulla città. Fiore all'occhiello dell'immobile sono il salone che si trova al centro della struttura con caminetto e vetrata vista Duomo e il parco di ulivi e gerani che strizza l’occhio alle storiche Ville Medicee.

  1. Relax fuori città

Per staccare dalla frenesia della città, perché non scegliere un casale completamente immerso nel verde del Chianti? A 30 km da Firenze, in località Greve in Chianti, lungo la celebre strada che attraversa gli affascinanti borghi sorge una suggestiva costruzione interamente realizzata in pietra, connubio perfetto tra antichità e modernità, originalità e ricercatezza. Qui il gusto tradizionale toscano incontra perfettamente i moderni comfort: ambienti interni ampi, pavimenti originari in cotto, caminetti, solai con travi a vista sono solo alcune delle caratteristiche di maggior pregio di questo bellissimo casale che conquista al primo sguardo.

  1. Un salto nel Rinascimento

Firenze è la città d’arte per eccellenza e non potevamo non suggerire un ambiente che riportasse in epoche che hanno fatto di questo luogo quello spettacolo di arte e cultura che è oggi. Perché quindi non esagerare e puntare su un meraviglioso palazzo storico a due passi dal Duomo che durante il Rinascimento ha ospitato Raffaello? Il complesso si sviluppa su 4 piani per ben 2180 mq. Affreschi che lasciano letteralmente a bocca aperta, stucchi di inalterata bellezza nel tempo, un chiostro, scale monumentali, una loggia e una terrazza panoramica fanno di questo palazzo in pieno centro un vero e proprio gioiello. L’annuncio di vendita cita che si tratta di un immobile “adatto ad alberghi di livello o simili strutture turistico-ricettive”: nel caso in cui il fuoriclasse francese volesse farci un pensierino…naturalmente dopo aver riservato per sé e la propria numerosa famiglia lo spazio necessario.  

Stampa/PDF
Trovare la casa giusta: impresa ardua anche per un calciatore