UE: nuove norme sui nuovi alimenti

Stampa/PDF
Ottenere il via libera per l'immissione di nuovi alimenti sul mercato dell'UE diventerà più veloce e meno costoso; sarà mantenuto inoltre l'elevato livello di protezione della salute umana. Questo è lo scopo principale di un progetto di regolamento che Comitato dei rappresentanti permanenti del Consiglio ha approvato in data 11 novembre 2015. Il progetto di regolamento è stato votato dal Parlamento il 28 ottobre 2015. I nuovi prodotti alimentari sono gli alimenti non consumati nell'UE in misura significativa prima del maggio 1997 Essi comprendono ad esempio quale è applicato alimenti al un nuovo processo produttivo.
"Il compromesso approvato è un passo necessario verso l'innovazione più veloce nel mercato di nuovi prodotti, garantendo un elevato livello di tutela dei consumatori per i cittadini europei", ha detto Lydia Mutsch, membro del governo lussemburghese e presidente del Consiglio.
Ridurre la burocrazia
 
Secondo le nuove regole la procedura di autorizzazione per un nuovo prodotto alimentare è prevista per in media circa 18 mesi rispetto ai tre anni in applicazione dell'attuale regolamentazione. Il progetto di regolamento contribuisce anche a ridurre gli oneri amministrativi per il passaggio a un procedimento a livello comunitario e modalità di autorizzazioni generiche. Ciò significa che una volta autorizzata e aggiunto alla lista UE e nuovo prodotto alimentare può essere immesso sul mercato da qualsiasi operatore del settore alimentare. Questo evita la ri-presentazione di nuove domande da parte di altre aziende per lo stesso prodotto alimentare e dovrebbero beneficiare in particolare le PMI. Secondo le norme vigenti, i nuovi prodotti alimentari è autorizzato a livello nazionale, ed è valido solo per il richiedente.
Stampa/PDF
UE: nuove norme sui nuovi alimenti