UE: Liberalizzazione dei visti per la Georgia

Stampa/PDF

Il Comitato dei rappresentanti permanenti (Coreper) ha concordato, a nome del Consiglio Europeo,  la posizione sulla liberalizzazione dei visti di negoziazione per la Georgia. Il Coreper ha confermato la proposta della Commissione che  prevedere l'esenzione dal visto per i cittadini dell'UE che si recano nel territorio della Georgia e per i cittadini di questo paese quando si viaggia verso l'UE per un periodo di soggiorno tra i 90 e i 180 giorni.

Il Consiglio Europeo ritiene che l'entrata in vigore della liberalizzazione dei visti per la Georgia deve essere allo stesso tempo, come l'entrata in vigore del nuovo "meccanismo di sospensione".

Sulla base di questo mandato, la presidenza slovacca avvierà i negoziati con il Parlamento Europeo.

"Il Consiglio ha dimostrato oggi il suo forte impegno per l'esenzione dal visto per i cittadini georgiani, tenendo conto della Georgia. La presidenza slovacca ritiene che il percorso di riforme credibili sia quella giusta e che dovrebbe essere incoraggiata. Contiamo sul sostegno del Parlamento europeo per il completamento del processo correlato con i cittadini della Georgia che potranno godere dell’esenzione dal visto il più presto possibile" ha dichiarato Peter Javorcík, rappresentante permanente della Slovacchia all'UE, e Presidente del Comitato dei rappresentanti permanenti.
Stampa/PDF
UE: Liberalizzazione dei visti per la Georgia