UE: nuova cooperazione in materia di difesa

Stampa/PDF

Il Consiglio Europeo ha adottato una decisione che istituisce la cooperazione strutturata permanente (PESCO), meno di un mese dopo aver ricevuto una notifica congiunta degli Stati membri circa la loro intenzione di parteciparvi.

I 25 Stati membri partecipanti alla PESCO sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria. Il 13 novembre 2017 i ministri di 23 Stati membri hanno firmato una notifica congiunta sulla cooperazione strutturata permanente (PESCO) e l'hanno trasmessa all'alto rappresentante e al Consiglio. Il 7 dicembre 2017, anche l'Irlanda e il Portogallo hanno notificato la loro intenzione di unirsi alla PESCO.

La cooperazione strutturata permanente nel settore della politica di sicurezza e di difesa è stata introdotta dal trattato di Lisbona, che prevede la possibilità di unacollaborazione più stretta tra alcuni Stati membri dell'UE nel settore della sicurezza e della difesa. Tale quadro permanente per la cooperazione in materia di difesa consentirà agli Stati membri che lo desiderano e sono in grado di farlo di sviluppare congiuntamente capacità di difesa, investire in progetti comuni e accrescere la prontezza e il contributo a livello operativo delle rispettive forze armate.

La decisione del Consiglio che istituisce la PESCO definisce:

  • l'elenco degli Stati membri partecipanti
  • l'elenco degli impegni comuni ambiziosi e più vincolanti assunti dagli Stati membri partecipanti, tra cui "aumentare periodicamente e in termini reali i bilanci per la difesa al fine di raggiungere gli obiettivi concordati"
  • la governanza della PESCO, con un livello generale che mantenga la coerenza e l'ambizione della PESCO, integrato da procedure specifiche di governanza a livello di progetto
  • accordi amministrativi, comprese le funzioni di segretariato per la PESCO a livello di progetto e il finanziamento

Gli Stati membri partecipanti alla PESCO hanno anche adottato una dichiarazione contestualmente all'adozione della decisione che istituisce la PESCO. La dichiarazione esprime soddisfazione per l'accordo politico che individua un elenco iniziale di 17 progetti da realizzare nell'ambito della PESCO. I progetti riguardano settori quali la formazione, lo sviluppo di capacità e la prontezza operativa nel settore della difesa. È previsto che questi progetti iniziali siano formalmente adottati dal Consiglio all'inizio del 2018.

Stampa/PDF
UE: nuova cooperazione in materia di difesa