Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli

Una ricerca sui 'bisogni digitali'

Stampa/PDF

Il progetto “The Digital Language Diversity Project” (DLDP), coordinato da Ilc-Cnr, ha lanciato la prima fase di una ricerca sui bisogni digitali di quattro lingue minoritarie europee: Basco, Bretone, Careliano e Sardo. Nelle prossime settimane, le organizzazioni coinvolte nella promozione di queste lingue riceveranno un questionario messo a punto dal progetto DLDP: i risultati della ricerca serviranno a decidere come fornire a queste lingue il supporto digitale che necessitano, nella forma di un Digital Language Survival Kit, ovvero un insieme di raccomandazioni per promuovere l’uso digitale delle lingue minoritarie. 

La ricerca rappresenterà anche il primo studio in assoluto dei bisogni digitali dei parlanti delle lingue minoritarie. Fornirà al mondo della ricerca e dell’industria una visione dettagliata di ciò che le organizzazioni di base e le comunità linguistiche pensano sia necessario per dare supporto alle loro lingue nella sfera digitale.

Il progetto inoltre svilupperà una Road Map for Digital Language Diversity, che intende servire da guida ai decisori politici e agli sviluppatori sulla strada da percorrere per sviluppare strumenti digitali che aiutino nella rivitalizzazione delle lingue meno usate e a rischio di estinzione.

Il progetto DLDP, finanziato nell’ambito del programma europeo Erasmus+, è coordinato dalla Dott. Claudia Soria dell’Istituto di Linguistica Computazionale del Consiglio Nazionale delle Ricerche. I partner del progetto sono European Language Equality Network (ELEN, FR), Elhuyar Fundazioa (ELH, SP), Johannes Gutenberg Universität Mainz - Forschungs - und Lehrbereich Sprachen Nordeuropas und des Baltikums (JGU-SNEB, DE), and Karjalan Kielen Seura (KKS, FI).

Stampa/PDF
Una ricerca sui 'bisogni digitali'