UNA TORTA DA 106 MILIARDI

Stampa/PDF

Sanità, regioni al lavoro sul riparto 2011. Iniziata la 'tre giorni' a Roma

E' iniziata nella sede della Conferenza delle Regioni, in via Parigi a Roma, la tre giorni di lavoro dei presidenti di Regione per cercare di trovare un'intesa sui meccanismi di riparto dei 106 miliardi di euro (103 dedicati al finanziamento dei Livelli essenziali di assistenza) del fondo sanitario 2011. In Conferenza delle Regioni, oltre al presidente Vasco Errani, sono presenti Renata Polverini (Lazio), Stefano Caldoro (Campania), Claudio Burlando (Liguria), Vito De Filippo (Basilicata), Nichi Vendola (Puglia) e alcuni assessori regionali alla sanità. Nei giorni scorsi Errani aveva sottolineato come "sarà fondamentale fare chiarezza definitiva su un punto decisivo che è rimasto irrisolto: la sostenibilità del federalismo fiscale in relazione ai Lea e ai Lep, i livelli essenziali di assistenza per la sanità e per le prestazioni sociali. Altrimenti- aveva detto- non daremo certezza ai cittadini che esiste una reale responsabilità tra prelievo ed erogazione dei servizi". Le posizioni tra regioni del Nord e regioni del Sud sembrano distanti. "Confido che sia possibile costruire le condizioni per una decisione comune- spiegava Errani- che sappia tenere conto delle diverse situazioni territoriali, assicurando criteri per una sostenibilità reale del sistema in tutto il Paese".

 

fonte:Agenzia Dire www.dire.it
Stampa/PDF
UNA TORTA DA 106 MILIARDI