Unicef: arrivi record di minori stranieri

Stampa/PDF
L’UNICEF chiede al Parlamento Italiano diapprovare con urgenza una legge storica che rafforzerebbe il sostegno e la protezione per il numero record raggiunto di bambini e adolescenti non accompagnati e separati - almeno 20.000 - che sono arrivati quest'anno in Italia. 

Ogni giorno le notizie di naufragi di migranti nel Mediterraneomostrano chiaramente che l’approvazione della legge per i bambini che rischiano la vita per raggiungere le coste italiane non può essere ulteriormente ritardata.  

Da quando l'accordo UE-Turchia ha drasticamente ridotto il flusso di rifugiati e migranti in viaggio verso l’Europa attraverso il Mediterraneo orientale, quella del Mediterraneo centrale - dal Nord Africa all'Italia -  è diventata la rotta principale per coloro che fuggono da guerre, persecuzioni e disperazione, così come la più lunga e la più pericolosa.

Recentementenell'arco di sole 24 ore, sulla piccola isola italiana di Lampedusa - spesso il primo punto di sbarco per le persone soccorse in mare - un bambino di tre anni è morto asfissiato subito dopo l'arrivo, una giovane donna ha perso la vita a causa di gravi ustioni causate dall'esposizione al combustibile in una delle imbarcazioni, e una donna incinta di nove mesi in avanzato travaglio è stata evacuata in elicottero a Palermo. 

Nel corso di altri incidenti, una ragazza e due ragazzi adolescenti con ferite da arma da fuoco, e quattro giovani con ustioni di terzo grado sono stati evacuati dall'isola per ricevere cure mediche di emergenza. 
Stampa/PDF
Unicef: arrivi record di minori stranieri