Unina d'Inchiostro incontra Erri De Luca

Stampa/PDF

L’associazione Unina d’Inchiostro, gestita e ideata da alcuni ragazzi della Federico II con il supporto di Bocconi d’Inchiostro e Atramento di Milano, ha organizzato un nuovo incontro. Dopo aver invitato Maurizio De Giovanni e Nando Dalla Chiesa, il nuovo ospite sarà Erri De Luca.

E’ nato proprio a Napoli nel 1950 e qui visse fino alla maggiore età. Con grande coraggio e spirito di iniziativa si traferì a Roma e poi cambio velocemente città o addirittura nazioni. Per sopravvivere fece moltissimi lavori ma nonostante questo non abbandonò mai gli studi. Da autodidatta approfondì le conoscenze inerenti alla cultura russa e, soprattutto, ebraica e a quarant’anni compose e pubblicò il suo primo romanzo, “Non ora, non qui”. Successivamente scriverà per il Corriere dalla sera e per altre importanti testate giornalistiche per cui svolgerà il ruolo di opinionista e critico. Ma Erri De Luca è un artista a tutto tondo, si è occupato anche di sceneggiatura, teatro, poesia e traduzioni. Vivendo in un periodo davvero difficile e conoscendo le innumerevoli difficoltà che devono affrontare i ragazzi quando entrano a far parte del mondo letterario ha creato l’Associazione Erri De Luca. Questa si pone come scopo principale quello di tutelare e, in particolar modo, favorire l’attività artistica mediante fondi e sovvenzioni.

L’incontro si svilupperà come un dialogo tra l’autore e i ragazzi e le domande saranno prettamente incentrate sulle opere più note. Si soffermeranno su alcune tematiche specifiche, ad esempio l’amore, il suo rapporto con la scrittura e le idee religiose.

La location scelta è la libreria Mondadori situata in piazza Vanvitelli. La partecipazione è gratuita però, avendo la sala una capienza limitata, sarà consentito l’accesso fino a esaurimento posti.

Stampa/PDF
Unina d'Inchiostro incontra Erri De Luca