• Magazine
  • Società
  • Vacanze nel sud della Sardegna: natura, mare e tanto buon cibo

Vacanze nel sud della Sardegna: natura, mare e tanto buon cibo

Stampa/PDF
La Sardegna è da sempre meta di turisti da ogni parte del mondo, specialmente per le sue spiaggie bianche e le sue acque cristalline, anche se l’isola ha molto altro da offrire, luoghi da visitare, eventi, manifestazioni a cui partecipare, attività da praticare e tanto altro per rispondere ad una domanda turistica sempre differente. Il sud della Sardegna presenta un territorio molto selvaggio con poche costruzioni sul mare dove godere a pieno della natura incontaminata. 
Come raggiungere la Sardegna?

Raggiungere la Sardegna è molto semplice: vi basterà scegliere il porto più vicino a voi e comprare online il biglietto per la nave direzione Sardegna. Vi consigliamo di presentarvi due ore prima dell’imbarco se avete deciso di portare con voi la vostra macchina e di seguire le indicazioni del personale portuale una volta arrivati. 

Una gita naturalistica nel sud della Sardegna

A soli 35 km da Cagliari vi è una piccola cittadina, Pula, ricca di tesori naturalistici, archeologici e naturali senza precedenti. D’estate il ritmo incessante della movida si alterna alle escursioni e alle attività sportive. Il parco archeologico di Nora è uno dei più grandi centri della Sardegna di età fenicia, punica e romana, portato alla luce negli anni 50 e ad oggi ancora aperto al pubblico per le visite. Nora comprende: 10 edifici privati, 14 edifici pubblici e 7 edifici religiosi.

Le spiagge più belle del sud della Sardegna

La Sardegna è nota specialmente per le sue meravigliose spiagge dall’acqua cristallina da far invidia a tutto il mondo. Ma quali sono le più belle da visitare? Ecco una piccola classifica:

- TUERREDDA  a Teulada in provincia di Cagliari
- SOLANAS presso Sinnai in provincia di Cagliari
- SCOGLIO DI PEPPINO presso Castiadas in provincia di Cagliari
- SU GIUDEU a Chia, località Capo Spartivento nelle vicinanze di Cagliari
- PUNTA MOLENTIS a Villasimius in provincia di Cagliari
- PORTO GIUNCO a Villasimius vicino Cagliari
Cosa mangiare?

Non si può lasciare la Sardegna senza aver provato i sapori tipici del posto. Malloreddus, porchetto arrosto con patate, pecorino sardo, salame di cinghiale, culurgioni, pane carasau sono solo alcuni dei piatti tipici sardi che non potete non assaggiare. Il consiglio è quello di cercare un buon agriturismo dove poter godere delle materie prime del territorio oltre che poter vedere come è organizzata una piccola azienda agricola sarda. Per quanto i sardi siano un popolo di pastori, in Sardegna si pesca un ottimo pesce pertanto si gustano piatti di mare da leccarsi i baffi: spaghetti vongole e bottarga, spaghetti al granchio reale, cozze, orate, cernie, polpi, spaghetti con i ricci, ostriche e tanto tanto altro.
Stampa/PDF
Vacanze nel sud della Sardegna: natura, mare e tanto buon cibo